Allegri non sarà l'allenatore della Juventus [VIDEO] per sempre e la dirigenza questo lo sa. L'attuale tecnico bianconero, impegnato certamente sul campo non pensa di certo al suo futuro, vista la totale concentrazione sul presente, richiesta dalla situazione bianconera. La Juve è impegnata su più fronti e niente distrarrà la squadra e il suo allenatore. La Champions League, il cammino in coppa Italia e la sfida scudetto contro il Napoli sono i temi caldi in casa Juventus, ma tuttavia, la dirigenza è costretta a guardare anche alle prossime stagioni e sapendo che sarà comunque difficile trattenere Allegri sta cercando di sondare il terreno per eventuali sostituti.

Contatti con Luis Enrique

Il quotidiano spagnolo "El Mundo Deportivo" non ci va tanto per il sottile. Secondo le indiscrezioni la dirigenza per la prossima stagione punterebbe l'ex allenatore di Roma e Barcellona Luis Enrique. Una notizia che probabilmente non piacerà ai tifosi bianconeri, sia per l'attaccamento all'attuale tecnico e sia per la rivalità con i giallorossi. L'allenatore certamente non aveva fatto bene in Italia sulla panchina giallorossa, tanto che arrivò addirittura l'esonero prematuro. Lo spagnolo cercò di imporre il cosiddetto Tiki Taka anche alla Roma, con scarsissimo successo. Alla Juventus però l'ex Barcellona arriverebbe con un esperienza in più, visto che dopo l'esonero coi giallorossi arrivò ad allenare la prima squadra catalana. Inoltre troverebbe un gruppo già compatto e formato, a meno di grossi stravolgimenti in chiave mercato.

Addio certo a fine gennaio?

Secondo altre indiscrezioni, l'addio del tecnico livornese non sarebbe solo un ipotesi, bensì una certezza e una decisione già presa a gennaio. Secondo le fonti il ciclo Allegri si chiuderà in questa stagione ed è per questo che la dirigenza è già al lavoro per trovare sostituti all'altezza. Difficile poter ipotizzare quale potrebbe essere la destinazione dell'attuale allenatore della Juve. Certo è che in estate potrebbe essere un giro di panchine senza precedenti. Conte potrebbe lasciare il Chelsea e questo potrebbe innescare inevitabilmente un giro panchina in tutta Europa. Molto dipenderà certamente dagli obiettivi che verranno o no raggiunti in stagione. Anche l'Inter reduce dalle ultime brutte uscite non ha la certezza di affidarsi a Spalletti [VIDEO]in caso di mancata Champions, mentre invece sull'altra sponda del naviglio Gattuso sembra essere confermato dalla dirigenza rossonera.