È da poco cominciata una settimana importante, ovvero quella che porta al derby. Se finora il calendario ha dato una grossa mano alla squadra granata, che ben si è comportata anche nelle partite con le dirette avversarie, ora, l'asticella si alza notevolmente. Infatti domenica allo stadio Grande Torino, arriverà la Juventus, con la quale i granata non riescono a vincere dal 26 aprile 2015, quando Quagliarella e Darmian ribaltarono il goal di Pirlo. Da allora tra campionato e Coppa Italia, sono arrivate 6 sconfitte e un pareggio. L'ultimo confronto risale al 3 gennaio scorso, quando, dopo la sconfitta, venne esonerato Sinisa Mihajlovic.

Il cambiamento

È il 4 gennaio, quando nella tarda mattinata, il Torino rende noto il nome del nuovo allenatore. Si tratta di Walter Mazzarri, un nome molto caldo nelle ultime ore. L'arrivo del tecnico, ex Napoli e Inter, riesce a cancellare immediatamente il dispiacere del presidente, della squadra e di alcuni tifosi che ormai si erano affezionati al tecnico serbo. Infatti tutti, a partire dal Presidente si sono mostrati più contenti dell'arrivo di Walter Mazzarri, e non dispiaciuti per l'addio di Sinisa Mihajlovic, che nell'ultimo periodo era stato protagonista di brutte figure. Il Torino con il neo tecnico Walter Mazzarri torna ad allenarsi già nel pomeriggio al Filadelfia a porte chiuse. Da allora il Torino ha cominciato a macinare gioco e portare a casa punti importanti, infatti dal suo arrivo sono 11 i punti conquistati in 5 partite, una media di 2,2 punti a partita, rendimento da Champions.

Riuscirà Walter Mazzarri a fermare la Juve?

La squadra di Walter Mazzarri continua a crescere partita dopo partita. Domenica affronterà sicuramente una squadra molto forte come la Juventus, che però, martedì sarà impegnata in Champions contro il Tottenham e che potrà accusare un po' di stanchezza. Nonostante ciò la squadra di Mazzarri potrebbe giocarsela ugualmente, quasi alla pari, se continua a giocare come visto fin qui.

Certo, è importantissimo già aver ritrovato il gallo, ormai recuperato completamente e che nell'ultima partita è andato anche in goal. La fase difensiva è migliorata notevolmente, grazie principalmente a N'Kolou, ormai idolo dei tifosi, che nell'ultima partita si è regalato anche la soddisfazione del goal su sviluppi di calcio d'angolo.

Walter Mazzarri è pronto a schierare la sua miglior formazione, i ragazzi a dare il loro meglio e tutti i tifosi a sostenere la squadra granata.