Dopo un periodo nero in cui si era parlato addirittura di esonero per mister Semplici, a causa degli scarsi risultati ottenuti sul campo, la spal è tornata a sorridere, vincendo e convincendo nelle ultime due gare di campionato contro Crotone e Bologna.

Contro il Bologna decide l'ex atalantino Grassi

La Spal ha bissato il successo di Crotone, battendo il Bologna di Donadoni nel derby emiliano, grazie ad una rete di Alberto Grassi, che ha deciso una gara condizionata dall'espulsione dopo dieci minuti del difensore ospite Gonzalez. Da segnalare, inoltre, le condizioni pessime del rettangolo di gioco a causa del maltempo di questi giorni.

Gli estensi, inoltre, devono ringraziare anche Mattia Destro che, a tempo scaduto, ha fallito clamorosamente il gol del pareggio.

Semplici ha schierato il classico 3-5-2 con il rientro di Felipe in difesa e la conferma del tandem d'attacco Paloschi-Antenucci, con l'ex Chievo preferito ancora una volta a Sergio Floccari, che nelle ultime gare sembra aver perso terreno nelle gerarchie del tecnico spallino. Anche nel Bologna confermato il 3-5-2, anche se in questo caso, in fase di attacco, si passava ad un 4-3-3 con l'avanzamento di Di Francesco, utilizzato dal tecnico rossoblu perché in grado di garantire copertura e ripartenze veloci.

A fare la gara è stata la squadra di casa, favorita anche dalla superiorità numerica maturata dopo pochi minuti, con gli ospiti che hanno cercato di resistere agli attacchi veementi della formazione di Semplici.

In una settimana, i ferraresi sono passati da un ritardo di quattro punti dalla salvezza ad un vantaggio di +2, anche se bisognerà attendere la partita del Crotone che, a sua volta, potrebbe firmare il controsorpasso ai danni dei ferraresi.

Del resto, la bellezza del calcio consiste proprio in queste situazioni emozionati, con continui capovolgimenti di fronte.

Leonardo Semplici, ad esempio, nel giro di pochi giorni è passato dal probabile esonero all'essere diventato una sorta di "eroe" per Ferrara, con il sogno salvezza che si è improvvisamente riacceso. Nella prossima gara, la Spal affronterà il Sassuolo al Mapei Stadium, un'altra partita importantissima, trattandosi di uno scontro diretto da non sbagliare a questo punto della stagione, per non finire di nuovo nel baratro.

Per il Bologna una gara nata male e finita peggio

Non è bastata al Bologna la grande generosità messa in campo per uscire indenne dal derby contro la Spal. Purtroppo per i felsinei, l'espulsione di Gonzalez dopo dieci minuti è risultata fatale, costringendo Donadoni ad impostare una gara tutta sulla difensiva. Una sfida nata male e finita ancora peggio al 94esimo minuto, quando Mattia Destro ha fallito una colossale occasione da rete, che sicuramente ha lasciato più di un rimpianto in casa bolognese.

Si interrompe, così, la striscia di due vittorie consecutive dei rossoblu, che ancora una volta hanno dimostrato di non riuscire a trovare la giusta continuità per ambire a qualcosa di più di una semplice salvezza, anche se stavolta Donadoni può rimproverare poco ai suoi rispetto ad altre occasioni in cui il Bologna aveva dimostrato scarsa concentrazione.

Domenica prossima al Dall'Ara ci sarà una partita molto complicata contro l'Atalanta di Gasperini che, dopo l'eliminazione dall'Europa League e dalla Coppa Italia, può concentrare tutte le energie sul campionato, nel tentativo di agganciare il sesto posto.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!