Erano 11 le gare in programma per la 32 giornata di campionato di Serie B. L'Empoli soffre ma vince in trasferta contro gli abruzzesi del Pescara che guadagnano solo un punto nelle ultime quattro partite. Il Palermo cala il poker, il Frosinone si insedia al secondo posto e il Parma rimonta dopo essere stato vicino alla beffa. La Ternana rimane senza speranze all'ultimo posto in classifica.

Pubblicità
Pubblicità

Risultati

Spezia-Ascoli 1-1 (giocata sabato)

Bari-Brescia 3-0 (giocata sabato)

Parma-Foggia 3-1 (giocata alle 12.30)

Cremonese - Entella 0-1

Palermo-Carpi 4-0

Pescara-Empoli 0-1

Pro Vercelli-Avellino 0-0

Salernitana-Novara 1-0

Ternana-Frosinone 0-0

Venezia-Cittadella 2-1

Cesena-Perugia 1-1

Le partite

Spezia - Ascoli

L’Ascoli pareggia in pieno recupero contro i liguri in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo. Lo Spezia va in vantaggio sul finale del primo tempo con Marilungo ma rimane in dieci a causa di Mora che si fa espellere a causa di una gomitata ai danni di Pinto.

Si è giocata oggi la 32 giornata di campionato
Si è giocata oggi la 32 giornata di campionato

In seguito la squadra di casa va vicina ad un autogol che costringe Manfredini al miracolo. Nella ripresa Lores realizza la rete del pareggio tra nervosismi vari regalando all’Ascoli un punto fondamentale in chiave salvezza.

Bari- Brescia

E’ la serata di Nenè: con due assist ed un gol trascina i pugliesi alla vittoria. La squadra barese va a quota 50 punti conquistando il quarto posto. Il primo gol è di Improta e alla mezz’ora i pugliesi raddoppiano con Cissè.

Pubblicità

Entrambi i gol vedono l’assist di Nenè, il quale va in rete al 9’. Si tratta di una partita da dimenticare per i bresciani i quali non riescono a reagire in nessun modo.

Parma - Foggia

Vittoria in rimonta del Parma ai danni del Foggia. I pugliesi passano in vantaggio al 24’ del primo tempo con un uomo in meno: la palla rimbalza lungo la linea della porta e Mazzeo è bravo a farsi trovare pronto mettendola in rete. Nel secondo tempo, D’Aversa fa diversi cambi: Calaiò al posto di Di Gaudio e Baraye per Vacca mentre Stroppa inserisce Martinelli al posto di Nicastro.

I crociati hanno quindi rimontato con i gol di Calaiò, Siligardi e Ceravolo. Quest’utimo chiude il match con un tiro potente da centro area.

Pescara- Empoli

La squadra toscana, impegnata in trasferta sul campo del Pescara cerca una vittoria a tutti i costi. Si tratta di una vittoria sudata che con il gol di Donnarumma regala il diciassettesimo risultato utile consecutivo all’Empoli. Gli abruzzesi si fanno vedere solo in due occasioni con Coulibaly prima e Mancuso dopo.

Pubblicità

E’ quindi crisi nera per il Pescara che sotto la gestione Epifani ha ottenuto solo un punto.

Ternana - Frosinone

La partita finisce senza gol. Si tratta però di un risultato giusto nonostante la necessità per entrambe di vincere. Il Frosinone è ancora in corsa per agganciare il secondo posto ma per la Ternana, svaniscono sempre di più le occasioni per salvarsi. Gli umbri provano a fare la partita ma non riescono a sbloccare il risultato. Il Frosinone non riesce a trovare spazio per concludere e a fine partita viene chiamato sotto la curva dai tifosi in protesta per niente contenti del risultato.

Pubblicità

Palermo - Carpi

Il Palermo cala il poker con una tripletta di Coronado e un gol di La Gumina. Il Carpi in pieno turnover, gioca in modalità di contenimento. I padroni di casa passano in vantaggio e dettano il gioco. I carpigani si intravedono appena alla mezz’ora con Sabbione. Nella ripresa il Carpi accenna una reazione con Garritano ma i rosanero al 31’ vanno in rete con il quarto gol.

Cremonese - Entella

Cremonese, a secco di vittorie da due mesi, attendeva allo Zini l'Entella. La partita termina 0 -1 per i liguri. Il primo e ultimo goal è di Arini al nono minuto. I padroni di casa non riescono ad reagire costruendo sempre azioni non pericolose. Nel secondo tempo, i grigiorossi falliscono un gol con Iacobucci e non riescono più a costruire niente. Si tratta di una vittoria importante per l’Entella e una clamorosa occasione persa per la Cremonese che è sempre più in crisi.

Pro Vercelli - Avellino

Scontro salvezza tra Avellino e Pro Vercelli che termina però a rete inviolate. I padroni di casa fanno la partita e i vercellesi pur meritando di più non riescono ad essere incisivi sotto porta. Al 3’ minuto la Pro Vercelli reclama un rigore ma l’arbitro lascia proseguire e al 43’ Morero abbatte Morra pronto a calciare in rete. Nel secondo tempo entrambe le squadre controllano il gioco: l’Avellino si chiude in difesa e la squadra di casa non riesce a realizzare le occasioni create. Si tratta di un punto utile per l’Avellino ma due persi per i piemontesi.

Salernitana - Novara

I salernitani sono in un buon momento di forma e vincono la sfida salvezza con il Novara. Entrambe le formazioni giocano con il 4-3-3: nel primo tempo il Novara gioca meglio e la Salernitana non riesce a concretizzare. Al 15’ i campani passano in vantaggio con il gol di testa di Tuia su assist di Vitale e vanno vicino al raddoppio con un palo colpito da Bocalon. Inutili i tentativi del Novara nel finale.

Venezia - Cittadella

Dopo dieci risultati utili consecutivi il Cittadella cade per mano del Venezia. E’ una gara emozionante: il Venezia passa in vantaggio alla mezz’ora del primo tempo con Litteri.Il Cittadella pareggia con Arrighini ma 28’ passa di nuovo in vantaggio il Venezia con Geijo. Il Cittadella cerca inutilmente il pareggio e sul finale della partita, inzaghi viene espulso per proteste.

Cesena - Perugia

Finisce in parità. A registrare le maggiori occasioni è la squadra umbra, con Diamanti protagonista.Dopo il primo tempo concluso a reti inviolate, il Cesena va in vantaggio con il gol di Schiavone che sbocca il risultato su punizione. La rete del pareggio arriva poco dopo grazie a Buonaiuto, vicino al raddoppio anche nel finale.

Leggi tutto