Benevento-Juventus si è giocata sabato 7 aprile ore 15, e quindi è passata agli archivi oramai già da tre giorni. La Juve ha vissuto un pomeriggio difficile, in quanto ha dovuto faticare più del previsto per battere la formazione sannita che ha giocato una gran partita. Infatti gli uomini di De Zerbi sono riusciti a riacciuffare la Juve per ben 2 volte grazie a Diabaté, ma alla fine si sono dovuti arrendere per 2-4. Infatti sono risultati decisivi i cambi operati da Massimiliano Allegri che ha cambiato la partita inserendo Higuain e Douglas Costa. La Juventus ha quindi ottenuto 3 punti importantissimi per la lotta scudetto, mentre al Benevento oramai manca solo la matematica certezza per la retrocessione.

Benevento-Juventus quindi si è conclusa sul campo sabato intorno alle 5 del pomeriggio, ma è continuata in un lungo post partita in cui si è dibattuto molto sul fallo subito da Higuain che è valso il rigore del 2-3.

Il gesto di un tifoso beneventano

Ai tifosi beneventani, che aspettavano con ansia la partita contro la Juve, non è andata proprio giù la sconfitta maturata anche per questo episodio dubbio. Un supporter sannita allora ha deciso addirittura di procedere per vie legali denunciando il direttore di gara Pasqua e, più in generale, tutta la squadra arbitrale. Il tifoso del Benevento nella sua denuncia parla proprio del calcio di rigore assegnato alla Juve in seguito ad un intervento su Higuain.

Il signore campano sostiene che il calciatore argentino non sia stato assolutamente toccato ed anzi sia caduto volontariamente a terra mettendo in atto una sceneggiata inaccettabile che, a suo avviso, andava punita con la simulazione. Il tifoso beneventano sottolinea come Higuain sia stato protagonista di un episodio simile in occasione del match di Champions League contro il Real Madrid, e come in quel caso la simulazione sia stata punita con il cartellino giallo.

La denuncia continua con la segnalazione dell'ammonizione del portiere Puggioni che avrebbe soltanto chiesto spiegazioni riguardo il rigore concesso. Il tifoso si appella inoltre ad alcuni ex arbitri che, con l'uso della moviola, avrebbero sostenuto l'inesistenza del rigore concesso ai bianconeri. La denuncia si conclude con il tifoso che sottolinea come nel mondo del calcio alcune squadre siano quotate in borsa e questo, insieme al fenomeno del calcioscommesse, può a suo avvisare condizionare l'esito di alcune partite.

Per questi motivi il supporter giallorosso accusa la squadra arbitrale di "dolo incidente", ossia di rischio di sbagliare per favorire una squadra più forte.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!