Arrivano importanti indiscrezioni per quanto riguarda il Calciomercato del Milan. La dirigenza rossonera, infatti, è già al lavoro in vista della prossima sessione estiva, e avrebbe messo nel mirino alcuni attaccanti di qualità. In queste ultime ore, è circolata la voce di un possibile interesse del club meneghino per Mario Mandzukic, esperto calciatore croato della Juventus, autore anche quest'anno di un'ottima stagione. L'ex Bayern Monaco viene valutato circa 20 milioni di euro, e su di lui ci sarebbero anche alcuni top-club della Premier League, ma ad oggi sembra veramente difficile che possa lasciare la squadra bianconera, essendo molto apprezzato dal tecnico Massimiliano Allegri.

Il Milan, nel frattempo, avrebbe riacceso il suo interesse anche verso Andrea Belotti del Torino, vero e proprio pupillo del direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli. Alla fine potrebbe essere proprio lui il colpo di mercato in attacco della società milanese che, di recente, avrebbe avanzato una clamorosa proposta al club granata. Ecco tutti i dettagli circa le ultime indiscrezioni sul calciomercato rossonero.

Milan: scambio di attaccanti col Torino?

Belotti è uno dei principali obiettivi di mercato del Milan per la prossima stagione, nonostante sia stato protagonista di un'annata a dir poco sfortunata. Stando a quanto riportato dal quotidiano torinese "Tuttosport", la dirigenza rossonera vorrebbe puntare tutto sull'attaccante italiano, considerato l'uomo giusto per il rilancio dei rossoneri in campionato.

Durante la gara d'andata di Coppa Italia tra Milan e Torino, il direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli avrebbe messo sul piatto il cartellino di Patrick Cutrone più 50 milioni di euro per arrivare a Belotti: una cifra molto alta, alla quale andrebbero sottratti i 12 milioni di euro per il riscatto obbligatorio di Niang.

Nonostante ciò, al momento sembra piuttosto difficile che il Toro possa accettare di privarsi di uno dei suoi elementi migliori: i vertici della società granata, infatti, hanno intenzione di costruire una squadra che ruoti proprio intorno al "Gallo". Ricordiamo, comunque, che l'ex centravanti del Palermo ha una clausola rescissoria per l'estero di ben 100 milioni di euro.

Dunque, se un club straniero bussasse alla porta del presidente Cairo con questa somma, a questo punto la decisione finale spetterebbe al calciatore. In ogni caso, la proposta esplorativa del Milan non sarebbe da sottovalutare, tenendo conto anche delle ottime prestazioni di Cutrone, il quale ha dimostrato di avere tutte le potenzialità per diventare uno dei migliori attaccanti del nostro campionato.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!