Adesso è arrivata l'ufficialità: sarà mister Roberto Mancini il nuovo commissario tecnico della Nazionale di calcio italiana. Come si apprende dal sito ufficiale dell'Ansa (Agenzia Nazionale Stampa Associata), l'allenatore marchigiano ha firmato poche ore fa il contratto con la F.I.G.C. (Federazione Italiana Giuoco Calcio). La presentazione ufficiale agli organi di stampa - come si apprende da un comunicato della Federcalcio - avverrà in una conferenza stampa prevista per oggi, 15 maggio 2018 alle ore 12,00 presso il centro tecnico-sportivo federale di Coverciano (Firenze). Una lunghissima giornata nella capitale quella vissuta dal nuovo commissario tecnico.

L'ormai ex allenatore dello Zenit San Pietroburgo è arrivato ieri mattina presto a Roma, nel primo pomeriggio ha poi incontrato i vertici della Federazione. Solo in serata è giunta la notizia ufficiale: per Roberto Mancini ci sarà un contratto di due anni.

Le prime partite

La prima partita ufficiale per il nuovo team nazionale targato Mancini sarà disputata il prossimo 28 maggio 2018 a San Gallo, in Svizzera: gli azzurri affronteranno l'Arabia Saudita in un test amichevole.

Previsti anche altri due incontri amichevoli: Italia - Francia il 1 giugno 2018 a Nizza e Italia - Olanda, lunedì 4 giugno 2018 allo Stadium di Torino. Poi, per l'intero mese di giugno tutti in vacanza. Dopo la lunga sosta estiva si ritornerà in campo il 7 settembre 2018 con il match Italia-Polonia, gara valevole per la nuova competizione Uefa della Nations Cup: l'Italia è stata sorteggiata nel raggruppamento della lega A gruppo 3 con la Polonia di Robert Lewandowski e il Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Fra settembre e novembre 2018 la nazionale italiana disputerà 4 partite. Le sedi degli incontri calcistici sono ancora in corso di definizione.

Chi è Roberto Mancini?

Roberto Mancini nasce a Jesi, piccolo centro in provincia di Ancona, il 27 novembre 1964. Ex giocatore di calcio di ruolo attaccante, da calciatore ha militato in diverse squadre di club, tra cui Sampdoria, Bologna e Lazio.

Nell'anno 2000, dopo aver disputato gare da calciatore anche con la nazionale italiana, inizia la sua carriera da allenatore proprio con la Lazio. Negli anni successivi ha guidato le panchine di Inter, Fiorentina, Manchester City e Galatasaray. Ha vinto numerosi trofei sportivi e nell'anno 2015 è stato inserito nella prestigiosa 'Hall of fame' del calcio italiano.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!