Continua ad essere in pieno fermento il mercato del Napoli per poter affidare a Carlo Ancelotti una squadra di assoluto livello. Nelle ultime ore è tornato di moda il nome di Simone Verdi, ala-fantasista del Bologna già al centro di una querelle di mercato a gennaio. Il numero nove felsineo sembrava vicinissimo al passaggio alla società azzurra, ma l’acquisto saltò per il suo rifiuto, per poter continuare il suo percorso di crescita con la squadra di Roberto Donadoni. Finita la stagione 2017/2018, il nome di Verdi è diventato uno dei più interessanti del mercato; nella giornata di ieri, durante l’evento ‘Football Leader’ svoltosi proprio nella città partenopea, il suo agente Donato Orgnoni ha aperto ad un possibile arrivo in un’intervista a RMC Sport (‘Chiunque vorrebbe lavorare con Ancelotti.

Ora rientrerà dalla Nazionale e vedremo’), ma nelle ultime ore ci sarebbe stata una decisa accelerata. L’allenatore di Reggiolo avrebbe telefonato Verdi ed il 26enne si sarebbe convinto a vestire la casacca azzurra; secondo il Corriere dello Sport l’accordo potrebbe chiudersi a 23 milioni di euro più 2 di bonus, ma la cifra potrebbe ulteriormente scendere con una contropartita tecnica. Il nome che interessa di più al Bologna è quello di Roberto Inglese, acquistato dal Napoli la scorsa estate e rimasto in prestito al Chievo, dove ha chiuso la sua stagione con 34 presenze e 12 gol stagionali.

Non solo Verdi: Mariano Diaz suggestione per l’attacco

Il Napoli potrebbe rinunciare ad Inglese a cuor leggero, virando su altri obiettivi per l’attacco.

La dirigenza partenopea sembra intenzionata a sferrare l’attacco per Mariano Diaz, attaccante del 1993 (compirà 25 anni il primo di agosto). La punta iberica ma naturalizzata dominicana è esplosa quest’anno con la maglia del Lione: 31 presenze e 18 reti in campionato, mettendo in mostra una notevole velocità di base ed una buona tecnica oltre al fiuto del gol (ha gonfiato la rete ogni 140 minuti in campo).

Diaz è diventato, secondo il Corriere dello Sport, un grande obiettivo di mercato azzurro, ma c’è da sconfiggere la concorrenza del Real Madrid che, dopo averlo cresciuto nella propria cantera e averlo fatto debuttare in prima squadra (14 presenze complessive condite da 5 reti nel 2016/2017, prima di girarlo al Lione per 8 milioni) potrebbe pensare a lui come centravanti di riserva sfruttando il diritto di prelazione che hanno su di lui.

Rui Patricio vicinissimo, ma si pensa anche a Leno. Si pensa a Fabian Ruiz, Hamsik e Mertens restano

Il primo colpo potrebbe però essere Rui Patricio. Vi avevamo parlato della trattativa nata negli scorsi giorni, e il quotidiano ‘A Bola’ sembra ufficializzarla con la prima pagina di ieri tutta per lui, intitolata ‘Addio Capitano’ e scrivendo dell’accordo con il Napoli. Secondo il sito ufficiale di Alfredo Pedullà, gli azzurri non avrebbero perso le speranze per Bernd Leno, trovando un accordo di massima sull’ingaggio. A centrocampo il nome nuovo è quello di Fabian Ruiz del Betis Siviglia, classe 1996 e con buone qualità di raccordo fra la mediana e l’attacco; un investimento a lungo termine, nonostante gli spagnoli abbiano imposto su di lui una clausola da 30 milioni.

Sembrano essersi invece placate le voci di veder partire Marek Hamsik e Dries Mertens: i due hanno parlato con Ancelotti che li avrebbe convinti a restare per poter tentare di vincere subito.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!