Oltre a guardare al futuro, l'Inter deve pensare al presente e ai calciatori attualmente in rosa provando a blindare quelli più forti e rappresentativi. Tra questi c'è sicuramente il difensore sloveno Milan Skriniar; il difensore, arrivato la scorsa stagione dalla Sampdoria, è stato protagonista di un'ottima stagione con la maglia del club meneghino e il suo valore è salito a dismisura, cosa che ha portato anche l'attenzione su di lui da parte di molti club europei pronti a portarlo via da Milano.

Skriniar oggi è per l'Inter un giocatore troppo importante nell'economia del gioco. Lo sloveno è il perno centrale su cui è costruita tutta la retroguardia nerazzurra, ed ecco perché sono state già avviate le pratiche del rinnovo del suo contratto, che pure scadrà nel 2022.

Tra le parti non è stato trovato un accordo economico: una prima offerta del club è stata rifiutata dal procuratore del giocatore e la notizia ha fatto scattare qualche allarme in casa Inter. Ma i nerazzurri non sono comunque preoccupati.

Skriniar: 'Ho sempre detto di voler restare'

Il giocatore, intervenuto ai microfoni di Sport Mediaset, ha confessato di voler restare all'Inter per giocare la Champions League oltre che per lottare per il campionato. Lo sloveno non è apparso particolarmente turbato quando si è parlato del rinnovo, ammettendo anzi che le parti stanno trattando per trovare una soluzione che possa soddisfare tutti. Il giocatore è stato una delle note più positive della scorsa annata e la dirigenza nerazzurra non lo lascerà certo andare via facilmente, cercando di andare incontro alle sue esigenze

Contratto da top player

Il giocatore è richiesto da molti club che possono garantirgli sicuramente trofei importanti oltre che un lauto ingaggio, proprio quest'ultimo sarebbe il nodo centrale.

Milan Skriniar vorrebbe un ritocco dell'ingaggio passando da 1,7 milioni a stagione a 3 milioni di euro, come guadagnano già alcuni suoi compagni di squadra. Il cartellino del giocatore attualmente ha un valore di circa 50 milioni. La dirigenza, dopo il rifiuto della prima offerta, non ha chiuso le porte: del rinnovo se ne parlerà senza fretta visto che il giocatore ha un contratto in scadenza al giugno 2022.

Ci sarà ancora da attendere per fissare un nuovo incontro e stabilire tutti i dettagli del nuovo contratto, ma da parte dell'Inter non vi è alcun timore di perdere il giocatore. Il quale comunque, di fronte all'eventuale offerta di una cifra irrinunciabile, potrebbe essere ugualmente ceduto.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!