Dopo una prima partita non brillantissima da parte dei ragazzi di Roberto Mancini contro la Polonia, lunedi è arrivata la sconfitta per 1-0 contro il Portogallo allo Stadio Da Luz. [VIDEO] I lusitani, privi di Cristiano Ronaldo, decidono le sorti della partita grazie al gol realizzato dall'ex milanista Andrè Silva. Ciò che più preoccupa non è il risultato, ma un gioco privo di idee e un attacco sterile: rispetto alla partita contro la Polonia, il ct dell'Italia decide di rivoluzionare la squadra cambiando nove giocatori su undici e spedendo Balotelli in tribuna.

Gli scenari circa un'eventuale retrocessione nel girone

La sensazione è che per ricostruire una Nazionale competitiva occorrerà tempo, soprattutto alla luce della convocazione di giocatori alla prima apparizione come Manuel Lazzari, centrocampista classe 1993 della Spal.

Intanto, un'eventuale retrocessione degli azzurri nel girone non precluderebbe la partecipazione ai prossimi Europei. Per essere presenti ad Euro 2020 bisognerà infatti passare per comunque per le qualificazioni. Le Nazionali che guadagneranno il primo posto nel girone della propria Lega [VIDEO] parteciperanno ai playoff che determineranno altre 4 qualificate, oltre alle 20 Nazionali che verranno determinate dalle normali qualificazioni. Dal 5 al 9 giugno 2019, le 4 squadre che vinceranno i gironi di Lega A si affronteranno nella fase finale che assegnerà la prima Nations League

Le prossime sfide dell'Italia di Mancini

La Nazionale italiana tornerà in campo il prossimo 14 ottobre per affrontare la Polonia in trasferta a Chorzow, mentre l'ultimo match che potrebbe essere decisivo è in programma [VIDEO]il 17 novembre contro il Portogallo allo Stadio San Siro di Milano.

Nonostante l'avvio non proprio esaltante, gli azzurri sono ancora in corsa per il primo posto nel girone che vale la qualificazione alle Final Four della competizione. La classifica del gruppo 3 dell'Italia parla chiaro: Portogallo primo in classifica con 3 punti, Polonia seconda a pari punti proprio con la squadra di Roberto Mancini. Tutto dipenderà proprio dalla partita tra Polonia e Portogallo: se la squadra di Cristiano Ronaldo dovesse battere quella di Lewandowski, la Nazionale polacca rimarrebbe a pari punti con l'Italia, con i portoghesi che invece blinderebbero il primato in classifica. Invece nel caso in cui il Portogallo non dovesse vincere, gli azzurri si ritroverebbero ultimi in classifica e dovranno giocarsi tutto nei due match di ritorno.