Tra pochi giorni torneranno in scena le coppe europee. Riflettori accesi sulla terza giornata di Champions League [VIDEO], ma non saranno certo da trascurare i match di Europa League. In campo scenderà il Milan, che affronterà il Betis allo Stadio San Siro giovedì 25 ottobre 2018. I rossoneri sono a punteggio pieno nel Gruppo F, avendo vinto contro Dudelange (0-1) e Olympiakos (3-1). L’asticella si alzerà ulteriormente contro gli spagnoli di Enrique Setien Solar. Il fischio d’inizio della partita è fissato alle ore 18.55, con la diretta tv trasmessa esclusivamente su Sky (streaming su Sky Go). In chiaro su TV8 si potrà vedere la sfida della Lazio in serata.

Nell’attesa di scoprire cosa accadrà in campo, vediamo quali sono i precedenti tra i due club.

Betis evoca brutti ricordi ai rossoneri

Milan e Betis si sono affrontati soltanto in due occasioni. Nella stagione 1977/78 si incrociarono ai sedicesimi di finale della Coppa delle Coppe. L’andata all’Estadio Benito Villamarín finì 2-0 per i padroni di casa. A segno Juan Antonio García Soriano e José Antonio Eulate. Il ritorno allo Stadio San Siro terminò 2-1. Ugo Tosetto e Fabio Capello non bastarono ai rossoneri per qualificarsi al turno successivo della competizione, perché Francisco Javier López García condanno il Milan all’eliminazione. Gli spagnoli proseguirono il cammino fino ai quarti di finale, dove poi si arresero alla Dinamo Mosca. Riusciranno i ragazzi di Gennaro Gattuso a far meglio stavolta?

I rossoneri potranno contare su Gonzalo Higuaín, già a segno nelle prime due uscite di Europa League [VIDEO].

L’attaccante argentino ha già sfidato il Betis quando vestiva la casacca del Real Madrid. In Liga ci ha giocato contro in 6 occasioni, ottenendo 5 vittorie ed una sola sconfitta. Ha messo a segno 5 goal, con una tripletta nella stagione 2011/12. Il “Pipita” ha incrociato i biancoverdi di Siviglia anche in Copa del Rey, senza mai andare a segno, con 2 pareggi in altrettante sfide. Indossando la maglia del Milan riuscirà a migliorare il proprio score? Attualmente sembra essere in grande forma senz’altro si punterà su di lui per ottenere i 3 punti e restare a punteggio pieno nel Gruppo F.

I rossoneri, comunque, non dovranno sottovalutare gli spagnoli, che rispetto a qualche anno fa si sono rinforzati. La scorsa estate è arrivato Giovani Lo Celso dal PSG, ma non sarà il solo di cui preoccuparsi. In rosa ci sono buoni giocatori, alcuni dei quali giovani e talentuosi. Tra loro spicca anche una vecchia conoscenza della Serie A come Cristian Tello, che ha vestito la maglia della Fiorentina.