Cristiana Capotondi, attrice romana classe 1980, è la nuova vicepresidente della Lega Pro e, insieme all’avvocato Jacopo Tognon, affiancherà il neo-eletto presidente Francesco Ghirelli.

Dai film allo sport

Una grande sorpresa nel mondo dello sport: Cristiana Capotondi è stata eletta come nuova vicepresidente della Lega Pro (con 39 voti nell'Assemblea elettiva riunita a Firenze) insieme all’avvocato e membro del Tas Jacopo Tognon (37 voti). La Capotondi è laureata in Scienze della Comunicazione e questa nomina sorprende solo fino a un certo punto: l'attrice è infatti grande appassionata di calcio e giocatrice amatoriale.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie C

L’annuncio di una sua possibile candidatura era stato fatto già lo scorso ottobre e si è concretizzato nella giornata di oggi. Fino ad ora, l’attrice aveva preso parte a più di venti film e moltissime fiction.

L’ultimo impegno col cinema ha riguardato il film Nome di donna, regia di Marco Tullio Giordana (4 David di Donatello: sceneggiatura, regia, film e David Scuola). Il tema, attuale come pochi, tratta delle molestie sulle donne in ambito lavorativo.

Ghirelli – Capotondi – Tognon : riforme cercasi

Durante la riunione, tanti sono stati gli interventi relativi ai disagi dei campionati di Lega Pro. Diverse riforme sono necessarie, tant'è che Gabriele Gravina (presidente uscente della Lega Pro, da poco eletto alla presidenza della Figc) ha voluto rassicurare tutti, dicendosi intenzionato ad un ritorno al semiprofessionismo per dare una maggiore sostenibilità alle società calcistiche. Ghirelli, da parte sua, si ritiene orgoglioso di esser parte di tutto ciò.

Una missione non tanto facile attende il due vicepresidenti ed il perugino Ghirelli, 70 anni, ex Presidente della Giunta Regionale dell'Umbria (1992-1993).

L’ex segretario generale della Lega Pro è stato eletto con 48 voti su 56 presenti all'assemblea (sette schede bianche e una nulla). Il campionato è iniziato tra tante difficoltà ed incertezze, con partite rinviate e tentati ripescaggi da parte delle squadre retrocesse dalla Serie B. Il rapporto con i tifosi è rovinato e deve essere ricostruito. Dal presidente della Figc Gabriele Gravina è arrivato un messaggio di buona fortuna a Ghirelli e ai due nuovi vicepresidenti Capotondi e Tognon. La Lega Pro riparte con una nuova dirigenza in una situazione complicata, ma con qualche segnale positivo dopo la giornata di oggi.