In vista del mercato di gennaio, opinionisti e addetti ai lavori sono unanimemente d'accordo nel ritenere che si tratterà di una sessione (che tra l'altro sarà più breve del solito, vista la chiusura programmata per il 18 gennaio) che vedrà protagonista il Milan della nuova proprietà Elliott. La dirigenza rossonera è chiamata ad un compito tutt'altro che semplice, ossia quello di elaborare un piano convincente per il Calciomercato invernale, con l'obiettivo di colmare le numerose lacune emerse in organico dopo i vari infortuni occorsi ai giocatori a disposizione di Gattuso.

Ad oggi, l'emergenza maggiore si registra in difesa dove, tra gli altri, il Milan starebbe sondando il terreno per gli juventini Benatia e Rugani.

Calciomercato Milan: Rodrigo Caio in pole per la difesa

Partendo dal reparto arretrato di Gattuso, dove i contemporanei infortuni di Caldara (a secco di presenze in campionato) e Musacchio obbligano i rossoneri ad acquistare almeno un difensore centrale da affiancare agli unici rimasti disponibili, Romagnoli e Zapata. Tra i nomi attenzionati ci sarebbero quelli di Benatia e Rugani, che sarebbero scontenti del loro scarso utilizzo alla Juventus da parte del tecnico Massimiliano Allegri.

Tuttavia, siccome il club bianconero sarebbe disposto a lasciar partire uno dei suoi difensori solo a fronte dell'arrivo di un altro calciatore di livello, sembra più probabile che Leonardo finisca per dirottare le sue attenzioni su Rodrigo Caio. Il 25enne centrale brasiliano è già da un po' di tempo nel mirino del Milan, e potrebbe salutare il San Paolo per una cifra che non andrebbe oltre i 15 milioni di euro.

Centrocampo: avanza Vidal

In seguito all'infortunio di Jack Bonaventura, il Milan dovrà assolutamente chiudere un acquisto importante a centrocampo nel mercato di gennaio. Secondo quanto riportato da "TuttoMercatoWeb", gli indizi porterebbero ad un ex juventino, Arturo Vidal. Il cileno, infatti, sarebbe piuttosto deluso dallo scarso minutaggio accumulato finora al Barcellona, e avrebbe manifestato il desiderio di ritornale in Italia.

Gattuso aveva già pensato al calciatore 31enne la scorsa estate per rinforzare il centrocampo. In vista del calciomercato invernale, l'altra pretendente all'ex Bayern Monaco, l'Inter, sarebbe tagliata fuori dalla corsa perché in rosa non ha più spazio per inserire altri extracomunitari. La Juventus, invece, dopo l'addio di Marotta si sarebbe defilata.

Ibra o Pato: potrebbe esserci un ritorno in attacco

Per quanto riguarda l'attacco, la situazione appare più definita. Infatti, probabilmente la scelta ricadrà su uno tra Zlatan Ibrahimovic e Alexandre Pato. Entrambi in passato hanno già vestito la casacca rossonera lasciando bei ricordi tra i tifosi. In merito al fuoriclasse svedese, i dubbi riguardano l'accordo contrattuale da raggiungere, con il Milan che sarebbe disposto ad ingaggiarlo da gennaio a giugno 2019, concedendogli semmai un'opzione di rinnovo per l'anno successivo, mente il calciatore e Raiola vorrebbero strappare almeno un contratto di 18 mesi.

Invece sul "Papero" c'è qualche dubbio relativo ai continui problemi fisici che ha accusato in carriera. In termini economici, Pato sarebbe disposto a rivedere decisamente verso il basso l'ingaggio da 9 milioni di dollari che attualmente percepisce al Tianjin Quanjian, ma resta comunque lo scoglio della clausola rescissoria da 25 milioni da versare al club cinese.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!