Altre due squadre fanno compagnia al Portogallo alla final 4 di Nations League che si disputerà a giugno dell'anno prossimo e determinerà la vincitrice del trofeo. L'Inghilterra ha superato 2-1 la Croazia in rimonta, sorpassando la Spagna in vetta al girone e determinando nel contempo la retrocessione dei vicecampioni del mondo in Lega B d'Europa. Dopo il declassamento della Germania, pertanto, il nuovo torneo Uefa fa un'altra vittima illustre. Ma la vera impresa è quella della Svizzera: gli elvetici avevano bisogno di battere il Belgio a Lucerna con almeno due gol di scarto, per agganciare i diavoli rossi in vetta alla classifica ed ottenere il pass per la fase finale grazie alla differenza reti negli scontri diretti.

La formazione rossocrociata ha compiuto un'impresa epica, battendo la formazione del CT Martinez con un sonoro 5-2, dopo essere stata addirittura sotto di due gol.

Uno straordinario Seferovic trascina la Svizzera ad un'impresa epica

Non era semplice per la Svizzera centrare la qualificazione, nonostante l'incitamento del pubblico amico di Lucerna. Il Belgio godeva dei tre punti in più in classifica ed era forte del vantaggio, seppur minimo, maturato nel confronto diretto (2-1). Oltretutto le cose si sono malissimo per i padroni di casa dopo poco più di un quarto d'ora: al 2' Thorgan Hazard, fratello del più celebre Eden, ha portato in vantaggio gli ospiti approfittando di un errore difensivo ed al 17' lo stesso centrocampista del Borussia Mönchengladbach ha siglato il raddoppio.

Gara finita? Nient'affatto: al 25' il calcio di rigore per la Svizzera, trasformato da Rodriguez e poco dopo la mezz'ora Haris Seferovic ha pareggiato il conto su assist di Shaqiri. La squadra elvetica prosegue ad attaccare ed al 44' ancora Seferovic segna il punto del 3-2. Non basta ancora per passare il turno, visto che nel torneo vige la regola delle reti realizzate in trasferta che valgono doppio a parità di scarto, così come nelle Coppe Europee. Serve almeno un'altra rete ed arriva poco dopo il 60' con Elvedi.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Champions League

Nel finale sempre Seferovic sugella il punto dell'incredibile 5-2 che porta gli svizzeri alla final 4 a spese di un frastornatissimo Belgio. Del girone faceva parte anche l'Islanda, già abbondamentemente retrocessa.

Lingard e Kane portano i Leoni alla fase finale

Nel pomeriggio l'obiettivo qualificazione era stato centrato da una grande Inghilterra, capace di rimontare la volitiva Croazia e di condurre in porto una vittoria che permette ai Leoni di Sua Maestà di proseguire la loro marcia in Nations League.

Una sconfitta, di fatto, avrebbe sancito la retrocessione degli inglesi che hanno avuto il merito di non scomporsi dinanzi al vantaggio di Kramaric realizzato al 57'. Prima Lingard, subentrato nella ripresa a Delph e poi il solito Kane hanno ribaltato lo score da 0-1 a 2-1, vendicando in tal modo la sconfitta subita dalla Croazia in semifinale dei Mondiali lo scorso luglio. Alla luce di questo risultato l'Inghilterra raggiunge quota 7 e sorpassa la Spagna in vetta alla classifica, i croati restano a quota 4 e retrocedono in Lega B.

Resta pertanto solo un posto disponibile per la final 4 di giugno e sarà della Francia o dell'Olanda. Teoricamente l'Olanda ha più chances dei campioni del mondo, sebbene al momento accusa un punto di ritardo in classifica: nell'ultimo match contro la Germania dispone di due risultati, con il pareggio raggiunge la Francia in classifica e la sopravanza per la miglior differenza reti negli scontri diretti, con la vittoria raggiunge quota 9. I francesi passano il turno soltanto in caso di vittoria dei tedeschi. Già decise, invece, tutte le retrocessioni in Lega B: destino toccato a Germania, Islanda, Polonia e Croazia.

Le altre leghe: promosse e retrocesse

La Lega B ha già sancito le promozione di Ucraina, Bosnia e Danimarca, l'ultima squadra ad accedere in Lega A sarà decisa dalla sfida del gruppo 2 tra Svezia e Russia, con quest'ultima che dispone di due risultati utili su tre, mentre gli scandinavi sono costretti a vincere. Turchia, Irlanda del Nord ed Irlanda sono retrocesse in Lega C, l'ultima squadra a subire il declassamento verrà fuori dal derby tra Repubblica Ceca e Slovacchia. In Lega C, in questo momento, l'unica squadra certa della promozione è la Finlandia con Slovenia, Estonia e Lituania retrocesse in D.

In Lega D, infine, Georgia e Bielorussia sono state le prime squadre a conquistare la promozione nella divisione superiore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto