In Italia, Chievo Verona e Paganese vantano un primato per niente invidiabile: le due compagini sono le uniche a non aver vinto una gara tra tutti i campionato professionistici che si disputano nel nostro Paese. Infatti la casella delle vittorie per queste due squadre è inesorabilmente ferma a zero. A rendere ancor più allarmante il dato è il numero di gare sinora disputate, 18 per entrambe. Una situazione davvero anomala per due società che, seppur militanti in campionati diversi, il Chievo in Serie A e la Paganese in Serie C Girone C, si ritrovano a dover far fronte all'identica crisi di identità.

I clivensi all'esame Frosinone

Il cammino del Chievo Verona sarà reso ancor più impervio dal Frosinone, prossimo avversario della formazione allenata dal tecnico Domenico Di Carlo: allo stadio Marcantonio Bentegodi, con fischio di inizio previsto per le ore 15.00 di domani 29 dicembre, i gialloblu ospiteranno i ciocari di Marco Baroni in un vero e proprio scontro salvezza. I laziali infatti occupano la penultima posizione in classifica a quota 10 punti, frutto di un successo contro la Spal per 3-0, sette pareggi e dieci sconfitte.

Una gara alla portata, che potrebbe regalare al club veneto la gioia della prima vittoria in campionato, consentendo ai clivensi di rosicchiare punti preziosi proprio al Frosinone, che dista attualmente cinque lunghezze.

Gli azzurrostellati nella tana del Rende

Sfida decisamente proibitiva invece per la Paganese [VIDEO], che nel prossimo turno di campionato, prima giornata di ritorno, sarà ospite del Rende, vera e propria rivelazione del Girone C di Serie C.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Serie C

Gli uomini del tecnico Francesco Modesto occupano la quarta posizione in classifica a quota 31 punti, risultato di dieci successi, due pareggi e sei sconfitte. La società del presidente Coscarella può senza dubbio dire la sua nel prosieguo del campionato, sebbene nelle ultime gare i biancorossi abbiano accusato una leggera battuta d'arresto, in seguito alle sconfitte contro la Casertana, il Matera e il Trapani, che hanno di fatto perdere al club calabrese la terza piazza guadagnata a suon di gol e prestazioni gagliarde.

Gli azzurrostellati di Fabio De Sanzo sono chiamati ad un'autentica impresa: il divario tra l'ultima classificata e la penultima, ossia il Matera, diventa sempre più considerevole e si attesta negli attuali sei punti. Al Marco Lorenzon, alle ore 16.30 di domenica pomeriggio 30 dicembre, i campani devono evitare qualsiasi disattenzione e puntare ai tre punti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto