Annuncio
Annuncio

Due giorni fa è arrivata l'ufficialità: Giuseppe Marotta è il nuovo amministratore delegato dell'Inter. L'ex dirigente della Juventus ieri era alla Pinetina ed ha cenato con la squadra insieme al presidente, Steven Zhang, mostrando vicinanza alla vigilia del match di campionato contro l'Udinese in programma questo pomeriggio al 'Meazza', calcio d'inizio alle ore 18. L'undici di Luciano Spalletti è chiamato a dare risposte importanti dopo gli ultimi risultati negativi (una sola vittoria nelle ultime sette uscite stagionali).

Oltre al ko contro la Juventus subito la settimana scorsa, infatti, i nerazzurri devono mettere da parte anche l'amarezza per l'eliminazione in Champions League arrivata martedì sera dopo il pari contro il Psv Eindhoven.

Advertisement

Le mosse di Marotta

Giuseppe Marotta ha cominciato già a lavorare in vista delle prossime sessioni di Calciomercato. Il nuovo amministratore delegato dell'Inter un mese fa è volato in Cina, a Nanchino, per incontrare i vertici di Suning e il patron, Jindong Zhang, studiando la strategia per ridurre il gap dalla Juventus che sembra proprio avviata a vincere l'ottavo scudetto consecutivo, nonostante non si sia ancora concluso il girone d'andata.

L'ex dirigente bianconero ha stilato una lista di nomi [VIDEO] da seguire in vista della prossima estate. A gennaio, infatti, non verranno fatte grandi cose, soprattutto dopo l'eliminazione dalla Champions che ha comportato un danno economico di circa venti milioni di euro. Eventuali acquisti arriveranno solo con la formula del prestito con diritto di riscatto, per non andare a gravare sull'attuale bilancio.

Advertisement

In uscita, invece, Marotta vuole prima analizzare la rosa a disposizione di Luciano Spalletti. Non è esclusa la cessione di un big [VIDEO], ma solo in presenza di un'offerta irrinunciabile.

Verrà valutata anche la posizione di Keita Balde. L'attaccante senegalese è in prestito con diritto di riscatto fissato a trentaquattro milioni di euro e in questi mesi dovrà dimostrare sul campo di valere quell'investimento. La prima cessione del neo amministratore delegato potrebbe essere piuttosto quella di Gabriel Barbosa alias Gabigol che tornerà in organico dopo il prestito. La sua valutazione si aggira intorno ai venti milioni di euro e le prestazioni con il Santos hanno rivalutato il suo cartellino.

L'Inter anti-Udinese

Il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, intanto, sta studiando la formazione da mandare in campo quest'oggi contro l'Udinese. Radja Nainggolan dovrebbe partire dalla panchina con Joao Mario e Gagliardini pronti ad iniziare dal 1', posto da titolare a centrocampo anche per Marcelo Brozovic. Sulla corsia esterna destra alta agirà Politano mentre sul versante opposto sono in ballottaggio Perisic e Keita. In difesa potrebbe rifiatare Asamoah con D'Ambrosio spostato a sinistra e Vrsaljko sul versante opposto.