Si è svolto questa mattina a Dublino il sorteggio alle 'European Qualifiers' che decreteranno le 24 squadre che accederanno ad Euro 2020, il primo e forse anche ultimo Europeo 'itinerante' per celebrare i 60 anni dalla nascita del torneo. Le qualificazioni ai prossimi europei si terranno tra marzo e novembre 2019, e si qualificheranno le prime due di ogni girone più le 4 che otterranno il pass attraverso gli spareggi che terranno contro anche della Nations League.

Pubblicità
Pubblicità

Entrando nel dettaglio del girone dell'Italia, gli azzurri sono stati sorteggiati nel girone J partendo dalla prima fascia e hanno pescato Bosnia, Finlandia, Grecia, Armenia e Liechtenstein. Tutto sommato un buon girone, soprattutto per aver evitato la Germania in modo particolare ma anche la Svezia, che ci ha escluso dal mondiale russo. Ecco nella foto tutti i gironi di qualificazione:

Dublino, sorteggiati i gironi di qualificazione agli europei

Ore 12.45 Lettonia nel girone G; Malta nel girone F; Andorra nel girone H; San Marino nel girone I; Liechtenstein nel girone J

Ore 12.40 Kosovo nel girone A con Montenegro, Bulgaria, Inghilterra e Rep Ceca; Lussemburgo nel girone B con Portogallo, Ucraina, Serbia e Lituania; Bielorussia nel girone C con Estonia, Irlanda del Nord, Olanda e Germania; Gibilterra nel girone D con Georgia, Danimarca, Svizzera e Irlanda; Azerbaigian nel girone E con Ungheria, Far Oer nel girone F con Romania, Spagna, Svezia, Norvegia; Croazia, Ungheria, Slovacchia e Galles; Macedonia nel girone G con Slovenia, Israele, Polonia e Austria; Moldavia nel girone H con Turchia, Francia, Islanda e Albania; Kazakistan nel girone I con Cipro, Scozia, Russia e Belgio; Armenia nel girone J con Grecia, Italia, Finlandia e Bosnia

Ore 12.36 Montenegro nel girone A con Bulgaria, Inghilterra e Rep Ceca; Lituania nel girone B con Portogallo, Ucraina e Serbia; Estonia nel girone C con Irlanda del Nord, Olanda e Germania; Georgia nel girone D con Danimarca, Svizzera e Irlanda; Ungheria nel girone E con Croazia, Slovacchia e Galles; Romania nel girone F con Norvegia, Svezia e Spagna; Slovenia nel girone G con Israele, Polonia e Austria, Albania nel girone H con Turchia, Francia e Islanda; Cipro nel girone I con Scozia, Russia e Belgio; nel girone J Grecia con Italia, Finlandia e Bosnia

Ore 12.30 Bulgaria nel girone A con Inghilterra e Rep Ceca, Serbia nel girone B con Portogallo e Ucraina, Irlanda del Nord nel girone C con Olanda e Germania, Irlanda nel girone D con Danimarca e Svizzera, Slovacchia nel girone E con Croazia e Galles, Norvegia nel girone F con Svezia e Spagna, Israele nel girone G con Polonia ed Austria, Turchia nel girone H con Francia e Islanda, Scozia nel girone I con Russia e Belgio, Finlandia nel girone J con Bosnia e Italia

Ore 12.27 Rep Ceca nel girone A con l'Inghilterra, Ucraina nel girone B con il Portogallo, Germania nel girone C con l'Olanda, Danimarca nel girone D con la Svizzera, Galles nel girone E con la Croazia, Svezia nel girone F con la Spagna, Austria nel girone G con la Polonia, Islanda nel girone H con la Francia, Russia nel girone I con il Belgio, Bosnia nel girone J con l'Italia

Ore 12.25 Croazia nel girone E, Spagna nel girone F, Polonia nel girone G, Francia nel girone H, Belgio nel girone I, Italia nel girone J

Ore 12.23 Olanda nel girone C, Svizzera nel girone D

Ore 12.22 Inghilterra nel girone A, Portogallo nel girone B

Ore 12.17 Giunge sul palco Marchetti, segretario Uefa, pronto a spiegare il meccanismo delle Qualificazioni

Ore 12.16 Nuno Gomes, ex campione del Portogallo sale sul palco pronto a dar via al sorteggio.

Salgono con lui sul palco Robbie Keane, ex calciatore dell'Inter e capitano dell'Irlanda, e Vitor Baia, ex portiere del Portogallo

Ore 12.11 Presentazione delle 12 città che disputeranno la fase finale

Ore 12.08 Ricardo Carvalho porta sul palco il trofeo

Ore 12.05 Scorrono le immagini dello scorso Europeo intanto

Ore 12.03 Il presidente della Figc Gravina: "Europeo itinerante rampa di lancio per Roma e l'Italia per una probabile candidatura ad Euro 2028"

Ore 12 Girone da evitare per gli azzurri: Germania, Serbia, Grecia su tutteGirone più facile: Islanda, Irlanda del Nord, Isole Far Oer su tutte

Ore 11.53 Mancano 10 minuti circa all'avvio del sorteggio dal 'Conventional Centre' di Dublino.

Pubblicità

Italia, quest'oggi si terrà il sorteggio per i gironi di qualificazione ad Euro 2020. Europeo che per questa edizione sarà itinerante, ovvero sarà disputato in 12 diverse città europee per celebrare il 60° anniversario della nascita del torneo. Tra le novità di questo torneo sarà la modalità del sorteggio, che tra le sei fascie consuete vedrà l'inserimento di una fascia 'speciale' per le quattro finaliste alla fase finale di Uefa Nations League.

Euro 2020, le regole

Il sorteggio per l'European Qualifiers avrà luogo presso il 'Convention Centre' di Dublino alle ore 12.

La fase finale dell' Europeo avrà luogo come detto in 12 città diverse, andiamo a scoprire quali sono. Queste città sono Baku, Copenaghen, Monaco di Baviera, Londra, Dublino, Roma, Amsterdam, Bucarest, San Pietroburgo, Glasgow, Bilbao, Budapest). Il torneo finale avrà inizio il 12 giugno 2020 con la partita inaugurale che si disputerà allo stadio 'Olimpico' di Roma, mentre la finalissima si disputerà il 12 luglio del 2020 a 'Wembley', l'impianto londinese ospiterà per l'occasione anche le due semifinali.

Pubblicità

Da quest'anno sul sorteggio pesa non più il Ranking Uefa, quanto l'esito della Uefa Nations League. Pertanto le fascie da prendere in considerazione sono 6 come sempre più la fascia speciale riservata alle finaliste di Nations League. In prima fascia troviamo diverse big del panorama europeo come Belgio, Francia, Spagna, Italia più la Croazia e la Polonia. In seconda fascia spicca la Germania, in un momento non difficile.

I gironi di qualificazione saranno dieci, cinque avranno sei squadre, i restanti cinque con cinque squadre e le prime due di ogni singoli girone saranno qualificate.

Pubblicità

Mentre gli altri quattro posti vacanti saranno assegnati con le 16 squadre vincitirci dei gironi della Nations League, nel caso in cui si fossero qualificate queste squadre si passerà alle squadre classificate meglio.

Inoltre la Uefa per dare spazio ai 12 paesi che ospiteranno la manifestazione, consente a non più di 2 paesi ospitanti di essere nello stesso gruppo. Per questioni politiche non saranno nello stesso gruppo Bosnia e Kosovo, Serbia e Kosovo, Spagna e Gibilterra. Inoltre per evitare il rischio di problemi climatici, in ogni gruppo non ci saranno più di due squadre dove il clima è abbastanza rigido. Infine si è pensato anche ad un criterio per evitare trasferte troppo lunghe tra i diversi stati.

Leggi tutto