Angelo Mariano Fabiani va al contrattacco e annuncia azioni legali dopo gli insulti a ripetizione incassati in queste ore sui social network. La presa di posizione del direttore generale della Salernitana arriva nel giorno in cui il club granata ha sciolto le riserve sulla nuova guida tecnica dopo le improvvise dimissioni di Stefano Colantuono. Alla fine Lotito e Mezzaroma hanno deciso di affidarsi ad Angelo Adamo Gregucci dopo l'esperienza della stagione 2013/14 conclusa con l'eliminazione al primo turno dei play off per mano del Frosinone.

Il tecnico tarantino aveva diretto la Salernitana anche nella stagione 2004/05 con Aniello Aliberti presidente. L'ormai ex vice di Roberto Mancini ha sciolto le riserve nel primo pomeriggio ed ha successivamente ottenuto il via libera dalla Figc per poter trasferirsi in Campania.

Gregucci firmerà fino al 2020 con rinnovo automatico in caso di promozione in serie A come anticipato dal portale di Gianluca Di Marzio. Corsa contro il tempo per gli adempimenti burocratici con il tecnico che potrebbe essere costretto a guardare dalla tribuna il lunch match di domenica contro il Foggia con il vice allenatore Beni a far le sue veci sulla panchina della Salernitana.

Lo scetticismo dei tifosi granata

Una scelta che non convince del tutto la tifoseria che spingeva per il ritorno sulla panchina granata di Delio Rossi, il tecnico dell'ultima storica promozione in serie A. Subito dopo le dimissioni di Stefano Colantuono i supporter granata si erano mobilitati via social per 'sostenere' la candidatura di Delio Rossi, artefice di due campionati trionfali negli anni '90.

Ad alimentare il sogno degli sportivi salernitani la notizia di un incontro tra l'ex tecnico della Lazio e Lotito in occasione della presentazione di un libro. A spegnere l'entusiasmo dei sostenitori della Salernitana le affermazioni di un ex calciatore granata (Giovanni Pisano) relative ad un presunto veto di Fabiani nei confronti di Rossi.

Esternazioni che hanno fatto il giro del web scatenando un vespaio di polemiche.

Il direttore generale è finito nel mirino della tifoseria e non sono mancati sui social network invettive e pesanti critiche.

Fabiani va al contrattacco dopo le minacce sul web

Con il trascorrere delle ore la situazione si è fatta sempre più pesante e Fabiani, per evitare ulteriori equivoci, ha deciso di chiarire la propria posizione attraverso una nota stampa pubblicata sul sito ufficiale della Salernitana. "Sono state addebitate al sottoscritto e ai vertici societari parole e fatti mai accaduti" - ha precisato l'operatore di mercato. In buona sostanza il dg granata ha riferito di non aver mai avviato una trattativa con Delio Rossi sottolineando che l'allenatore romagnolo gode della sua stima professionale.

"Non c'è stato nessun contatto e né terze persone hanno parlato con la proprietà in nome e per conto di Rossi".

Fabiani ha spiegato che le dichiarazioni in libertà delle ultime ore hanno scatenato insulti e minacce da parte di svariati soggetti attraverso i social network (Facebook in particolar modo). Il direttore generale ha annunciato l'intenzione di adire le vie legali al fine di tutelare la sua immagine e quella della Salernitana.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!