Dopo Milan e Fiorentina, la terza squadra ad approdare in semifinale di Coppa Italia Tim è l'Atalanta che a gran sorpresa annienta la Juventus nei Quarti di finale con un secco 3-0 e sancisce la fine del sogno bianconero di un possibile "triplete".

Una prestazione extraterrestre quella della squadra nerazzurra allenata da Gianpiero Gasperini, padrona del campo dall'inizio alla fine, che ferma la Juventus grazie alla rete di Castagne e alla doppietta di Zapata, in formato super nell'ultimo periodo.

Adesso l'Atalanta troverà in semifinale la Fiorentina che nel pomeriggio si è imposta con un pesante 7-1 sulla Roma di Eusebio Di Francesco.

Qui Atalanta

Continua la stagione positiva dell'Atalanta, che ormai da un paio d'anni anni conferma sempre più la propria forza, anche grazie a un allenatore come Gianpiero Gasperini che si diverte e fa divertire il gruppo, oltre a farlo lavorare intensamente nella settimana. In tre minuti, lo spazio di una canzone, l'Atalanta riesce ad abbassare il morale della Juventus, prima del tris arrivato nel finale.

Qui Juventus

Prima sconfitta stagionale in ambito nazionale e Juventus eliminata dalla Coppa Italia, competizione nella quale non perdeva ormai dal 2014. La squadra bianconera deve quindi dire addio al sogno "triplete", dopo una brutta prestazione.

Una sconfitta cosi pesante non arrivava dall'aprile 2018, in Champions contro il Real Madrid.

La squadra di Allegri non è mai seriamente entrata in partita e si è dovuta arrendere allo strapotere della squadra nerazzurra, che anche nella partita di campionato, a fine dicembre, aveva creato non pochi problemi a CR7 e soci, fermati in quel caso sul 2-2.

Juventus che dopo l'infortunio di Chiellini, causato nel match si ritrova ora, probabilmente, a dover correre nuovamente sul mercato. Sempre caldo il nome di Bruno Alves del Parma e nelle ultime ore è spuntato pure quello di Skrtel del Fenerbahce.

I migliori e i peggiori

Il migliore in campo non può che essere il colombiano Duvan Zapata, protagonista di una bella doppietta. Ottima anche la prestazione di Timothy Castagne, non solo per la realizzazione del primo gol, ma anche per il buon lavoro svolto sia in fase offensiva che in fase difensiva: la squadra bergamasca non ha mai rischiato nulla in questa partita.

I peggiori non possono che essere della Juventus. Male Mattia De Sciglio, come pure Daniele Rugani. La squadra torinese sembra aver risentito molto della prematura uscita dal campo per colpa di un infortunio di Giorgio Chiellini. Brutta prestazione da parte di tutta la squadra. Migliore dei bianconeri, pur senza brillare, Federico Bernardeschi.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!