La Juventus ha finalmente comunicato chi sarà il successore di Massimiliano Allegri. La scelta è ricaduta su Maurizio Sarri, una vera e propria inversione di tendenza. Si passerà infatti da un calcio fortemente conservativo, basato sulla difesa e sull'adattarsi all'avversario, ad un gioco fortemente propositivo e verticale, fatto di infiniti passaggi, ciò che gli inglesi hanno definito "Sarriball" durante l'esperienza al Chelsea del tecnico toscano.

Pubblicità
Pubblicità

Sarri ha vinto una Europa League ed ha conquistato un buon terzo posto con il club londinese.

Parte dei tifosi bianconeri non è contenta di questa scelta, sia per via del suo passato al Napoli (dove si è fatto conoscere come uno dei migliori allenatori d'Europa), sia per il suo modo di vestirsi (si presente quasi perennemente in tuta), non proprio consono allo stile Juve. In ogni caso, Sarri ha dimostrato di essere un grande allenatore e per lui parleranno i numeri e i risultati. Intanto, sta già nascendo la nuova squadra bianconera; il tecnico toscano avrebbe già fatto delle richieste alla dirigenza.

Pubblicità

Juventus, due ipotesi di formazione per Maurizio Sarri: 4-3-1-2 con Ramsey o un 4-3-3

Con l'arrivo di Maurizio Sarri alla Juventus, potrebbero esserci due ipotesi di modulo. La prima è quella del 4-3-1-2 e prevede l'inserimento di un trequartista, trequartista che potrebbe essere Aaron Ramsey. Il giocatore gallese è stato il primo acquisto della Juventus per la prossima stagione ed è un calciatore assai polivalente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Comunque, in porta ci sarebbe Szczesny, in difesa agirebbero Cancelo, Bonucci, Chiellini ed Alex Sandro; a centrocampo toccherebbe a Pjanic (che potrebbe assumere il ruolo che è stato di Jorginho al Napoli ed al Chelsea), Emre Can e Matuidi. A supportare Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala ci sarebbe appunto Ramsey. Quest'ultimo potrebbe davvero rivelarsi l'ago della bilancia della nuova Juventus.

In caso di 4-3-3, ovvero lo schema che era solito usare quando allenava il Napoli, invece, in difesa ci sarebbero De Sciglio, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro.

Mentre a centrocampo giocherebbero Ramsey, Pjanic e un possibile top player (in questi ultimi giorni si sta facendo con insistenza il nome di Paul Pogba). Il tridente, invece, sarebbe formato da Bernardeschi (giocatore molto apprezzato da Maurizio Sarri), Cristiano Ronaldo (assolutamente intoccabile) e Federico Chiesa: quest'ultimo è uno dei nomi principali nella lista dei possibili acquisti di Paratici per l'attacco.

Pubblicità

Le due ipotesi di formazione con Maurizio Sarri in panchina quindi sarebbero:

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Ramsey; Dybala, Ronaldo.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Ramsey, Pjanic, Pogba; Chiesa, Ronaldo, Bernardeschi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto