La Nazionale azzurra regala sorprese e grandi emozioni al Mondiale di Francia. Protagonista della prima partita contro l'Australia è l'attaccante Barbara Bonansea. Grazie alla sua doppietta, con l'ultimo gol segnato allo scadere del tempo, Bonansea regala alla sua squadra un temporaneo secondo posto nel proprio girone.

Dopo il secondo gol segnato, la giovane attaccante ha esultato portandosi il pollice in bocca. Un gesto che ha ricordato Francesco Totti quando segnò durante il Mondiale 2006. Ma adesso a farlo c'è una giovane promessa del calcio femminile che finalmente ha realizzato il suo sogno più grande.

Pubblicità
Pubblicità

La sua storia

Barbara Bonansea è entrata da subito nel cuore di tutti gli italiani. Grazie alla sua doppietta contro l'Australia ai Mondiali di calcio femminile in Francia, l'attaccante ha regalato un'emozione incredibile ai tifosi azzurri. Il suo ultimo gol, segnato allo scadere del tempo, l'ha consacrata definitivamente come la beniamina del pubblico.

Proprio mentre i tifosi e la squadra la festeggiavano, Barbara ha voluto esultare con il pollice in bocca inviando una speciale dedica alla nipotina che la segue da casa, con l'augurio che anche lei prenda la stessa strada della zia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Un percorso difficile, a cui anche la stessa Bonansea aveva pensato di rinunciare. Cresciuta in Piemonte, inizia a giocare a calcio all'età di 8 anni, in una squadra composta soltanto da bambini. Da subito avverte un senso di disagio e pensa anche di rinunciare al suo sogno.

Fortunamente, al suo fianco c'è qualcuno che la invita a andare avanti. In primis la mamma che continua a dirle di crederci sempre e poi c'è il papà, presente sugli spalti a tutte le sue partite. Forte di ciò, Barbara continua a giocare e a rincorre quel pallone, realizzando il sogno tanto ambito: arrivare al Mondiale.

Pubblicità

Il Mondiale femminile

Nella qualificazioni Barbara Bonansea ha realizzato 3 gol e 6 assist, contribuendo in modo deciso a portare la Nazionale azzurra al Mondiale francese. Da 20 anni l'Italia femminile non gareggiava in tale competizione. Anche stavolta, al fianco di Barbara ci sono mamma e papà, arrivati dalla provincia di Torino a bordo di un camper.

Nel frattempo, la squadra è tornata ad allenarsi in vista della prossima partita contro la Giamaca, venerdì 14 giugno alle ore 18:00.

Bonansea dopo aver festeggiato la vittoria e la sua prima doppietta al mondiale, pensa già alla prossima sfida e a tutto ciò che seguirà.

Dal mercato, voci insistenti la vorrebbero vicina al Lione. La stessa ragazza avrebbe rivelato un certo interesse, in quanto in Francia sono molto alti i livelli di professionismo del calcio femminile. Tuttavia, è ancora presto per dedicarsi al prossimo campionato. Adesso, Bonansea e le azzurre hanno un trofeo da vincere.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto