Il presidente del Brasile Jair Messias Bolsonaro ha i sintomi della Covid-19. A dichiararlo è stato lui stesso durante un incontro con i suoi sostenitori. Oltre alla febbre alta, l'uomo presenta anche una saturazione di ossigeno nel sangue del 96%. Inoltre, il presidente si è sottoposto al test anti-covid e sta attendendo i risultati.

Attualmente, il Brasile è il secondo paese più colpito al mondo dal coronavirus, subito dopo gli Stati Uniti. Finora si contano ufficialmente 65mila morti, un milione e 620mila contagiati. A peggiorare ulteriormente le cose è l'attuale situazione degli ospedali del paese, ormai al collasso e l'economia generale in caduta libera.

Bolsonaro ha i sintomi

Il presidente brasiliano Bolsonaro ha i sintomi tipici della malattia. A dichiararlo è stato l'uomo stesso, dopo aver annullato tutti gli eventi pubblici e privati che lo attendevano nei prossimi giorni. Secondo una nota ufficiale, si è anche sottoposto al tampone in un ospedale di Brasilia.

I risultati dovrebbero arrivare nella giornata di oggi, mentre il presidente si trova nella propria abitazione e presenta attualmente uno stato di Salute buono. L'origine del presunto contagio di Bolsonaro potrebbe risalire al 4 luglio scorso, quando l'uomo era nella residenza dell’ambasciatore americano in Brasile Todd Chapman.

A confermare la presenza di Bolsonaro da Todd Chapman è stata pubblicata una foto che ritrae il presidente brasiliano con l'ambasciatore, insieme ad altri sei soggetti, tra cui Walter Sousa Braga Netto, capo di Stato Maggiore della Presidenza, Fernando Azevedo, ministro della Difesa, e Luis Edoardo Ramos Pereira, segretario del governo.

Alle loro spalle, sono presenti anche i due collaboratori del presidente brasiliano ed Ernesto Araújo, ministro degli Esteri. La fotografia ritrae tutti i soggetti vicini, privi di mascherine e con il sorriso sul volto. Alcuni di essi, tra cui Bolsonaro, alzano il pollice come a indicare che tutto sta andando bene, in contrasto con la situazione terribile che il Brasile sta ancora affrontando.

Il tampone

Domenica 5 luglio, il presidente ha iniziato a sentirsi male. In un primo momento presentava febbre alta, tosse, dolori muscolari e alle ossa. Tutti sintomi riconducibili alla Covid-19. I medici gli hanno immediatamente consigliato di restare a casa, dopo averlo sottoposto a controlli accurati ai polmoni.

La lastra non ha dato segni preoccupanti, tuttavia ciò non basta a scongiurare il pericolo del contagio avvenuto. Oggi verrà diffuso il risultato del tampone e, se dovesse essere positivo, il presidente verrà sottoposto a una seconda prova di accertamento. Anche l'ambasciatore Todd Chapman effettuerà il tampone.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!