Mauro Icardi pare si sia convinto che converrebbe a tutti (innanzitutto a lui) lasciare l'Inter. Il centravanti, infatti, dopo aver sperato invano di far cambiare idea ad Antonio Conte e alla società durante il ritiro estivo di Lugano, nell'aver appreso la decisione del club di rimandarlo a Milano ad allenarsi da solo con un preparatore atletico, sarebbe rimasto molto deluso. Per questo motivo gli sarebbe balenata l'idea di mettersi di traverso, rifiutando qualsiasi offerta proveniente da altre squadre e restando in maglia nerazzurra fino alla scadenza del contratto fra due anni pur senza scendere in campo, ma continuando a percepire regolarmente lo stipendio.

La situazione sarebbe ulteriormente cambiata in queste ore, ovvero dopo un altro incontro tra l'ex capitano e l'amministratore delegato Beppe Marotta, quando il calciatore avrebbe capito una volta per tutte che sarebbe inutile puntare i piedi e frenare qualsiasi trattativa per il suo addio al club milanese. A questo punto restano però i dubbi su quella che potrebbe essere la prossima destinazione del bomber sudamericano: in cima alle sue preferenze continuerebbe ad esserci la Juventus soprattutto perché, qualora dovesse accasarsi a Torino, non si allontanerebbe più di tanto da Milano dove risiede la famiglia e dove da poco ha acquistato una lussuosa residenza da 8,5 milioni di euro.

Tuttavia, alle spalle dei bianconeri nel gradimento dell'attaccante di Rosario starebbe avanzando il Napoli, grazie soprattutto al progetto tecnico che il direttore sportivo Giuntoli avrebbe esposto all'entourage di "Maurito" e anche alla presenza di Carlo Ancelotti, tecnico che l'ex Sampdoria stima moltissimo.

Icardi: Juventus attendista, Napoli ci prova

Sembra proprio che saranno Juventus e Napoli (le due grandi rivali della Serie A degli ultimi anni) a contendersi il cartellino di Mauro Icardi.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Inter SSC Napoli

Sulla sponda piemontese, in realtà, attualmente si starebbe vivendo una fase di stallo, perché i bianconeri vorrebbero prima cedere Higuain e Mandzukic e poi fare dei passi concreti verso l'Inter. Del resto, Paratici già da tempo avrebbe ottenuto il benestare dal giocatore e dalla moglie-manager Wanda Nara, anche se quest'eccessivo immobilismo da parte dei campioni d'Italia potrebbe cambiare improvvisamente le carte in tavola.

Il Corriere dello Sport ha svelato che Icardi avrebbe gradito molto l'interesse del Napoli nei suoi confronti, anche perché l'ex capitano interista considera a tutti gli effetti quello partenopeo come un top-club.

Su tutti, però, avrebbe particolarmente apprezzato il progetto tecnico che Giuntoli avrebbe esposto a Wanda Nara in un incontro di una decina di giorni fa, e allo stesso tempo gli piacerebbe lavorare insieme ad un allenatore di caratura internazionale come Carlo Ancelotti. La società campana, inoltre, avrebbe fatto sapere al giocatore 26enne di essere pronta a farne uno dei suoi elementi di spicco, rendendolo l'elemento più pagato dell'intera rosa. Sicuramente non si tratterebbe di un ingaggio a doppia cifra ma, con l'aggiunta di alcuni bonus, si potrebbero superare agevolmente i 5,1 milioni che gli dovrebbe versare l'Inter qualora il numero 9 rimanesse a Milano anche per la stagione 2019-2020.

La strategia del Napoli sarebbe ben chiara: dapprima Giuntoli e De Laurentiis vorrebbero raggiungere un'intesa con Mauro Icardi su contratto e ingaggio e, in un secondo momento, forti di quest'accordo andrebbero a bussare alla porta dell'Inter che vorrebbe incassare dalla vendita del centravanti argentino 60-70 milioni di euro bonus compresi. Infine non è da sottovalutare che la società milanese preferirebbe di gran lunga portare a termine l'operazione con il club partenopeo, purtroppo che arrendersi nel veder partire il bomber di Rosario verso Torino, destinazione Juventus.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto