Lugano-Inter di domani, domenica 14 luglio, alle ore 17,30 con diretta tv in chiaro su Sportitalia segna l’inizio dell’era Antonio Conte in nerazzurro.

Dopo una settimana di lavoro in ritiro proprio nella cittadina svizzera, il nuovo allenatore inizierà a testare le sue idee in amichevole con una formazione che sarà molto differente da quella che ha in testa l’ex Commissario Tecnico per quando le gare inizieranno a contare.

Pubblicità
Pubblicità

Dall’inizio ci sarà un solo volto nuovo, il neoacquisto Stefano Sensi, mentre in attacco giocheranno solo i giovani visto che Icardi non rientra più nei piani tecnici della squadre. Monta però l’entusiasmo attorno al club meneghino, dopo gli ottimi numeri registrati all’inizio della campagna abbonamenti, domani sono attesi 7000 tifosi a Lugano, i biglietti sono infatti esauriti da tempo.

Lugano-Inter: fari puntati su Conte

Lugano-Inter è la prima amichevole estiva di Conte sulla sua nuova panchina.

Pubblicità

Sarà una sgambata o poco più anche se la squadra svizzera merita rispetto visto che giocherà l’Europa League nella prossima stagione. L’ex Commissario Tecnico della Nazionale inizierà a svelare qualcosa di quello che ha provato in settimana nel ritiro iniziato circa una settimana fa. Gli allenamenti sono blindati, anche oggi la seduta è rimasta aperta per soli quindici minuti agli organi di stampa e quindi tutto sarà una sorpresa.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

L’amichevole di domani, domenica 14 luglio, alle 17,30 (diretta tv in chiaro su Sportitalia) sarà anche il primo vero bagno di fallo della nuova Inter. I biglietti per il match sono stati polverizzati in pochi giorni e saranno 7000 mila gli appassionati che arriveranno allo stadio Cornaredo, un numero che testimonia il grande entusiasmo che si sta creando intorno ai nerazzurri, entusiasmo confermato anche dai tanti che hanno già sottoscritto l’abbonamento per la prossima stagione.

Non prenderanno parte alla gara Mauro Icardi, che starebbe già lasciando il ritiro e non parteciperà alla tournèe in Asia, e Radja Nainggolan anche lui fuori dal progetto tattico di Conte e pronto ad essere ceduto al migliore offerente.

Inter: la probabile formazione di Conte contro il Lugano

Lugano-Inter sarà utilizzatà da Conte per iniziare a provare il 3-5-2, unico vero elemento di rivoluzione fino a questo momento nell’estate nerazzurra.

Pubblicità

Il tecnico sta torchiando i suoi sia a livello tattico che a livello fisico, e così domani la squadra potrebbe essere molto imballata. La probabile formazione sembra già fatta con un solo volto nuovo e un attacco completamente inedito. In porta andrà Handanovic, davanti a lui la linea sarà molto diversa da quella che si vedrà in campionato. Al centro va Skriniar, unico dei possibili titolarissimi in campo con il Lugano, mentre ai suoi fianchi ci saranno Ranocchia e D’Ambrosio, riadattato nel ruolo di centrale.

Pubblicità

Tutt’altra musica sarà quando le partite inizieranno a valere qualcosa e Conte potrà utilizzare anche De Vrji e Godin, appena acquistato dall’Ateltico Madrid a parametro zero. A centrocampo la vera novità è rappresentata da Stefano Sensi. Il mediano acquistato dal Sassuolo e strappato alla concorrenza del Milan, sarà il regista della linea a cinque studiata da Conte mentre ai suoi fianchi ci saranno Brozovic e Gagliardini. Grande curiosità destano gli esterni, a destra spazio a Candreva, che il quinto di centrocampo lo ha già fatto in Nazionale proprio con l’attuale miste dell’Inter, il giovane Lazaro, arrivato dal mercato sta ancora studiando la posizione e quindi verrà inserito con molta calma nel nuovo sistema tattico. A sinistra spazio a Perisic, il croato sembrava pronto a partire ma Conte lo ha convinto a restare proponendogli questo nuovo ruolo a tutta fascia, una sfida che sta intrigando e non poco il vice campione del mondo che vuole combattere con Asamoah per un posto da titolare quando inizierà il campionato. Del tutto inedito invece l’attacco, già detto dell’assenza di Icardi, non sarà a disposizione nemmeno Politano, andato ko per un piccolo problema fisico. Così il duetto offensivo sarà formato da Longo, tornato per ora alla base dopo le esperienze con Cremonese, Huesca, Girona, Tenerife, Frosinone e Cagliari, ed Esposito, che al momento è favorito nella sfida tutta “Primavera” con Colidio.

Inutile dire che Conte vuole almeno due colpi in attacco: il primo è Lukaku che sta aspettando un segnale per lasciare il Manchester United, la trattativa è partita e si sta discutendo sul prezzo del cartellino fissato a 83 milioni dai Red Devils. Il secondo è Dzeko per cui c’è stato un certo riavvicinamento tra le parti negli ultimi giorni. L’alternativa nel caso che uno dei due colpi non andasse in porto sarebbe Rebic.

In attesa dei grandi nomi e dei nuovi acquisti, anche Barella non ci sarà perché sta smaltendo gli ultimi giorni di vacanza. Quindi la probabile formazione dell’Inter contro il Lugano dovrebbe essere questa:

Inter (3-5-2) Handanovic, Ranocchia, Skriniar, D’Ambrosio; Candreva, Gagliardini, Sensi, Brozovic, Perisic; Esposito, Longo. All. Conte

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto