Nicolò Barella sarà l’acquisto più caro della storia per il mercato dell’Inter, ma il suo primato potrebbe durare meno di un’estate. I nerazzurri stanno infatti accelerando per Romelu Lukaku per cui il Manchester United chiede la bellezza di 75 milioni. Oggi è previsto un importante incontro a Londra per provare lo sprint in modo da regalare a Conte il bomber tanto desiderato. Non si sbloccano invece le cessioni: Icardi vorrebbe sempre di più la Juventus, che però offre meno del Napoli; per Joao Mario si sarebbe fatto avanti il Monaco.

Mercato Inter: possibile estate da record tra Barella e Lukaku

Il mercato dell’Inter è sempre più caldo. Nei prossimi giorni si sbloccherà l’affare Barella con il Cagliari. Il centrocampista, fortemente voluto da Conte, è pronto a sbarcare a Milano. La trattativa è alla stretta finale: dopo il lungo tira e molla, Marotta ha trovato l’accordo con il Cagliari per 45 milioni di euro, così l’Under 21 andrebbe ad appaiarsi a Christian Vieri nella classifica dei colpi più cari della storia dell’Inter.

Già trovato anche l’accordo con il giocatore, che ha scelto i nerazzurri a discapito della Roma e dovrebbe percepire uno stipendio da 2,5 milioni di euro. Il record di Barella potrebbe però durare davvero poco.

Il ds Ausilio è a Londra e incontrerà i dirigenti del Manchester United per approfondire il discorso Romelu Lukaku. Il giocatore vuole la Serie A e l’idea Inter lo attira, sa che non sarà una trattativa breve e per questo continua ad allenarsi a Perth, in Australia, con i Red Devils, ma aspetta solo una chiamata per fare le valigie.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Nell’incontro di oggi gli inglesi chiederanno 75 milioni per il cartellino del belga, una cifra che il club milanese potrebbe anche spendere ma dilazionata in tre anni, ed è proprio su questo punto che si potrebbe discutere. Non sarà facile e soprattutto ci vorrà del tempo, ma l’arrivo di Ausilio in terra di Albione vuole esser un segnale per tutti: l’Inter vuole Lukaku ed è pronta ad accelerare. Inutile dire che, se fossero queste le cifre dell’accordo, il centravanti andrebbe a sbriciolare ogni record salendo facilmente sul trono dei trasferimenti da primato dei nerazzurri.

La cifra da spendere è alta ed è per questo che prima di fare qualsiasi passo bisognerà avere la certezza di vendere Icardi ottenendo in cambio un buon bottino. Il Napoli avrebbe offerto 60 milioni, ma si è scontrato con la volontà del giocatore di vestire la maglia della Juventus e sembra aver virato verso Rodrigo del Valencia. Ora tocca ai bianconeri farsi sotto, ma la sensazione è che il tormentone verrà tirato per le lunghe in modo da avvicinarsi alla fine delle trattative per far scendere il prezzo.

I colpi di mercato più costosi della storia dell’Inter

Barella primo insieme a Vieri ma Lukaku è pronto a scalzare entrambi. Nella storia dei colpi di mercato dell’Inter fino a qualche giorno fa comandava Bobo Vieri che in nerazzurro fece molto bene e soprattutto non fece rimpiangere i 90 miliardi spesi per acquistarlo dalla Lazio. In seconda posizione, prima dell’arrivo dell’estate dei record, spiccava il portoghese Joao Mario.

Rispetto a Vieri il lusitano, pagato 40 milioni, è stato un flop, poche presenze e nessun acuto. Così adesso è sulla lista dei cedibili, ma di sicuro non si venderà alla cifra per cui è arrivato, per ora il sondaggio più importante è quello del Monaco che mette sul piatto 15 milioni. Il podio ad oggi degli acquisti più onerosi è chiuso da Radja Nainggolan, costato 38 milioni di euro (compreso il cartellino di Zaniolo, passato alla Roma la scorsa estate). Poco più in basso troviamo Hernan Crespo, con Moratti che fece di nuovo felice la Lazio con il versamento di 36 milioni per l’acquisto del cartellino del bomber. Più recente è invece il quinto classificato: con 34 milioni ha scalato la classifica Milan Skriniar, difensore prelevato dalla Sampdoria che in pochi mesi è diventato una vera e propria colonna della difesa nonostante la giovane età. Si prosegue poi con i vari Kondogbia, 31 milioni, Gabigol (29) e Ricardo Quaresima (24,6), i quali però hanno avuto un impatto poco felice (per usare un eufemismo) con l'ambiente nerazzurro. Il passato è ormai superato, l’estate 2019 potrebbe essere quella dei record per il mercato dell’Inter con Barella prima e, forse, Lukaku poi a prendersi il primato di spesa della storia nerazzurra, con tutti gli oneri e gli onori che ne seguono.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto