Prosegue senza esclusione di colpi la sfida Inter-Juventus per Romelu Lukaku. Il centravanti belga fin da subito è stato indicato dal nuovo tecnico nerazzurro, Antonio Conte, come il giocatore ideale per la sua squadra, e per questo motivo la dirigenza del club milanese ha provato a trovare un accordo con il Manchester United. Di fronte alle resistenze della società inglese - che ha più volte ribadito di valutare il proprio tesserato non meno di 80 milioni di euro, rispedendo al mittente l'inserimento di contropartite tecniche quali Icardi e Perisic - l'amministratore delegato Beppe Marotta non è riuscito a chiudere l'affare in breve tempo, facendo involontariamente il gioco della Juventus.

I campioni d'Italia, infatti, sono piombati improvvisamente sul bomber di Anversa, e pare siano riusciti a raggiungere un'intesa di massima con tutte le parti coinvolte: da un lato avrebbero ottenuto il benestare del calciatore offrendogli un ingaggio da 9 milioni di euro all'anno (comprensivi di bonus) e dall'altro avrebbero convinto il Manchester United ad accettare uno scambio alla pari con Paulo Dybala per una valutazione complessiva di 90 milioni di euro. Adesso, dunque, l'unico ostacolo da superare sarebbe proprio quello relativo alle intenzioni dell'attaccante argentino, il quale non sarebbe così propenso ad accettare un trasferimento in Premier League.

Gli agenti de "La Joya" avrebbero informato della situazione il direttore sportivo bianconero Fabio Paratici, il quale di conseguenza non avrebbe potuto completare la trattativa impostata con i colleghi britannici.

Il Corriere dello Sport riporta che, da parte interista, starebbero pensando ad una contromossa per ostacolare la Juventus nella corsa a Romelu Lukaku, facendo leva proprio sui dubbi di Paulo Dybala, nella speranza di convincerlo ad accettare invece l'ipotesi di un approdo nella Milano nerazzurra.

Contrattacco Marotta: convincere Dybala a diventare nerazzurro

Il piano nerazzurro sarebbe opera di Beppe Marotta. Il dirigente varesino, infatti, vorrebbe contattare personalmente Dybala per alimentare le sue incertezze relative ad un eventuale passaggio al Manchester United nell'ambito dell'affare Lukaku, prospettandogli nuovamente un futuro in maglia nerazzurra. Naturalmente, qualora dovesse riuscire nell'impresa di strappare un "sì" all'ex attaccante del Palermo, il dirigente interista sarebbe pronto a rilanciare alla Juventus la sua proposta di uno scambio con Mauro Icardi.

In questo modo, l'amministratore delegato della Beneamata non solo avrebbe l'opportunità di mettere a segno il suo obiettivo iniziale (scambio Icardi-Dybala) ma andrebbe anche a bloccare la trattativa in corso tra la compagine torinese e i Red Devils per quanto concerne Romelu Lukaku.

Quest'intricata sfida di mercato che vede coinvolte Inter e Juventus, ma di rimando anche il Manchester United, spettatore interessato, potrebbe cominciare a dare delle risposte più precise dopo il rientro (in anticipo) dalle vacanze di Paulo Dybala.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Questi, infatti, avrebbe intenzione di confrontarsi con l'allenatore Maurizio Sarri e con la società per ribadire la sua volontà di restare a Torino, ma anche per capire quante chance avrebbe di giocarsi una maglia da titolare con gli altri compagni di squadra. E proprio su questo punto, è molto probabile che sia il tecnico che i dirigenti lascino intendere a "La Joya" che ormai ci sarebbe ben poco spazio per lui alla Juventus.

Guardando invece alla situazione interista, Mauro Icardi ormai sarebbe orientato principalmente verso due strade: la permanenza all'Inter da separato in casa, oppure il trasferimento alla Juventus. Il bomber argentino, infatti, avrebbe deciso di non prendere troppo in considerazione le aperture giunte dal Napoli e dalla Roma, poiché si tratterebbe di due destinazioni che non lo entusiasmerebbero più di tanto. Dunque per lui la "Vecchia Signora" ad oggi sarebbe ancora la prima scelta.

Segui la nostra pagina Facebook!