Il Calciomercato estivo ha regalato sicuramente grandi acquisti alla Serie A, soprattutto per le società di vertice come Juventus, Napoli ed Inter. Anche la Roma ha fatto ottimi investimenti, in particolar modo negli ultimi giorni di mercato con gli arrivi di Kalinic e Mhkitarian.

La regina del mercato, secondo la maggior parte degli addetti ai lavori, è sicuramente l'Inter, che è riuscita a piazzare sul mercato anche i giocatori considerati esuberi da Conte, su tutti Icardi (al Paris Saint Germain) e Nainggolan (al Cagliari).

A proposito di esuberi, la difficoltà principale per il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici sono invece state proprio alcune cessioni, non concretizzatesi per alcuni rifiuti importanti.

A riguardo ha parlato il noto giornalista di Mediaset Gianni Balzarini, dichiarando che non è giusto che le società debbano dipendere dalle decisioni dei giocatori.

'Non è possibile che la Juve venga tenuta in scacco dai rifiuti dei calciatori'

Utilizza parole eloquenti il noto giornalista Gianni Balzarini parlando di quei giocatori che hanno rifiutato la cessione: "Non è possibile che una società come la Juventus venga tenuta in scacco dai giocatori che non vogliono essere ceduti".

Come è noto infatti la volontà della Juventus era quella di alleggerire la rosa bianconera, ma anche sistemare il bilancio, considerando anche il pesante ingaggio che percepisce gran parte della rosa.

Rugani, Matuidi, Mandzukic, Higuain, Dybala sono tutti giocatori che la Juventus voleva vendere, ma che per un motivo o per l'altro sono voluti rimanere a Torino per giocarsi le loro possibilità.

Proprio Higuain era praticamente vicinissimo alla Roma, mentre la punta croata ha rifiutata tantissime offerte.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Per quanto riguarda il numero 10 bianconero, come noto, ha rifiutato un'importante offerta del Manchester United, chiedendo un notevole ingaggio ed una commissione importante alla dirigenza inglese.

Lista Champions League, esclusi Emre Can e Mandzukic

Tutte situazioni che hanno quindi reso difficile il lavoro di Paratici, il quale quindi non ha potuto fare ulteriori acquisti a fine mercato. Addirittura è stato costretto a promuovere la vendita di giocatori che non considerava cedibili pur di incassare qualcosa: è il caso di Bernardeschi, che poteva essere scambiato con Rakitic, ma la Juventus ha deciso di non sviluppare tale trattativa perché avrebbe voluto un'importante offerta cash in aggiunta.

Le esclusioni dalla lista Champions League di giocatori come Emre Can e Mandzukic sono la dimostrazione della difficoltà bianconera in tema cessioni. A tale proposito il tedesco, ha accusato in maniera pesante Sarri e lo staff tecnico per averlo escluso dalla lista della massima competizione europea. Il centrocampista ha infatti sottolineato che gli era stato promesso di far parte della lista Champions League, cosa che però non si è avverata.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto