La Serie A sta sicuramente fornendo un ottimo spettacolo in queste prime tre giornate: partite ricche di gol, difese 'ballerine', ma anche settori avanzati che garantiscono spettacolo agli spettatori. Non si parla però solo di calcio giocato nelle trasmissioni televisive, ma i protagonisti nelle conferenze e nelle interviste sono spesso i tecnici. In questo inizio stagione, Sarri e Conte stanno rubando la scena, considerando anche il loro carattere non di certo calmo: a proposito del tecnico toscano, è arrivata la prima frecciatina alla Lega Serie A per aver deciso di far disputare la partita contro la Fiorentina alle ore 15:00 del pomeriggio, anche perché siamo ancora in estate.

Una lamentela che non è stata accolta da Antonio Conte, tecnico dell'Inter, che ha deciso di rispondere all'attuale tecnico della Juventus con una provocazione che ovviamente è stata messa in risalto dalla maggior parte dei media italiani.

'Non voglio dire niente, altrimenti dovremmo parlare dei bilanci'

Antonio Conte, intervistato nel post partita Inter - Udinese, ha risposto in maniera polemica a Maurizio Sarri che si era lamentato della scelta della Lega Serie A di far giocare la partita contro la Fiorentina alle ore 15.

Il tecnico dell'Inter ha sottolineato che Sarri dovrebbe stare tranquillo e sereno, in quanto adesso si trova da parte dei 'forti' (ovvero della Juventus). Inoltre ha anche aggiunto che '..non voglio dire niente, altrimenti dovremmo parlare dei bilanci...', in riferimento al fatto che la Juventus, con l'approvazione del bilancio Exor il 20 settembre, dovrebbe registrare una perdita finanziaria di 40 milioni di euro, che potrebbe creare problemi la prossima stagione per il Fair Play Finanziario. Dalle parole di Conte, si evince quindi un rapporto non di certo ideale con la Juventus, considerando che è stato tanti anni sia da giocatore che da allenatore nella società bianconera.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Inter

Come però ha spesso sottolineato il tecnico pugliese, lui diventa il primo tifoso delle società che lo assumono e quindi potrebbe essere anche una strategia di comunicazione che ha deciso di adottare.

Il mercato della Juventus

A proposito del mercato della Juventus e dei problemi finanziari che potrebbero riguardare i bianconeri in merito ai parametri del Fair Play Finanziario, il direttore sportivo bianconero dovrà necessariamente alleggerire una rosa fin troppo ricca di giocatori. È vicina la cessione di Mandzukic in Qatar già da settembre ma anche a gennaio sono possibili diverse partenze: su tutte spiccano i nomi dei 'recuperati' Perin e Pjaca, quelli di Rugani e di Emre Can.

Il portiere ex Genoa interessa sempre al Benfica ma non ha ancora recuperato dall'infortunio alla spalla.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto