Una settimana sicuramente non ideale dal punto di vista dei risultati per Antonio Conte, che dopo la sconfitta (immeritata) contro il Barcellona, ha dovuto subire anche la disfatta in Serie A contro la Juventus. Bianconeri che si sono dimostrati più forti, come ribadito dal tecnico pugliese anche nella conferenza stampa post partita, sottolineando come a livello di organico prima troviamo la Juventus, poi il Napoli e solo dopo l'Inter. Proprio dopo la sconfitta subita contro i bianconeri è arrivata la consegna al tecnico dell'Inter del Tapiro d'oro da parte del giornalista Valerio Staffelli, che ha evidentemente ironizzato sulle sconfitte dell'Inter sia in Champions League che in Serie A.

Lo stesso Conte ha detto a Staffelli che 'Abbiamo perso ma la Juventus si è dimostrata una squadra molto forte'. In merito invece alla domanda posta da Staffelli che riguardava il fatto se il tecnico dell'Inter voleva essere il Conte di Montecristo per vendicarsi della Juventus, lo stesso ha ribadito che 'Non ho bisogno di nessuna vendetta della Juve'.

'Non ho bisogno di nessuna vendetta della Juve'

Lo ha ribadito anche a Staffelli, dopo averlo fatto anche ai molti giornalisti che gli chiedevano se avesse una sorta di rivalsa nei confronti della Juventus: Conte non ha bisogno di vendicarsi della Juventus.

Lo stesso tecnico dell'Inter ha ribadito che adesso bisogna lavorare 'per fare andare bene le cose'. Non è mancata la domanda riguardante la stella all'Allianz Stadium dedicata a Conte, con la recente petizione di alcuni sostenitori bianconeri che ne chiedevano la rimozione per aver scelto di trasferirsi all'Inter ma anche perché si è dichiarato tifoso neroazzurro nonostante la sua storia con la Juventus. Lo stesso Conte ironizzando su chi ha lanciato la proposta ha detto a Staffelli che 'sono ragazzi'. Una frase tipica utilizzata dal giornalista di Mediaset e ripresa dal tecnico dell'Inter.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Calciomercato

La stella di Antonio Conte

A proposito della stella di Conte, di recente si è espressa anche Evelina Christillin, imprenditrice torinese, membro dell'Uefa e persona vicinissima alla famiglia Agnelli. L'imprenditrice ha ribadito che è un'assurdità la richiesta avanzata da alcuni tifosi bianconeri che vogliono rimuovere la stella di Antonio Conte allo Stadium e allo stesso tempo rimane molto affetto nei confronti dell'attuale tecnico dell'Inter, nonostante adesso sia un rivale sportivo. In merito alla scelta di affidarsi a Sarri e non a Conte in estate, secondo la Christillin la decisione sarebbe partita da personaggi influenti in società e dalla famiglia Agnelli e proprio per questo la Juventus ha deciso di affidarsi al tecnico toscano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto