Ci sono un paio di clausole interessanti nel contratto di Stefano Pioli con il Milan che sarebbero state svelate. Il club meneghino ha ufficialmente esonerato Marco Giampaolo dopo soli 111 giorni dal conferimento dell'incarico, il 'regno' più breve di qualsiasi allenatore nella storia del club. Successivamente sono emerse notizie che affermano chiaramente come sia stato concordato l'arrivo di Pioli in rossonero, con l'annuncio ufficiale ormai imminente.

Secondo quanto riportato sul Corriere della Sera e ripreso da MilanNews, l'ex allenatore, tra le altre, della Lazio e della Fiorentina firmerà un accordo di due anni con il Milan. Sarebbe incluso un "gentlemen’s agreement" secondo il quale il tecnico lascerebbe il club a giugno se non si qualificasse per le competizioni europee. Inoltre, sarebbe prevista anche una clausola che stabilisce che il 53enne otterrebbe un bonus di 500.000 euro se riuscisse a raggiungere la Champions League in questa stagione, con la squadra che attualmente si trova a quattro punti dal 4° posto.

Il Milan di Pioli: il tecnico punterà sul 4-3-3

Sembra che tutto sia al suo posto: dopo 24 ore di continue notizie ed indiscrezioni, Stefano Pioli dovrebbe farsi carico del Milan. La gestione di Marco Giampaolo è dunque finita, con l'ex coach della Sampdoria che è stato 'tagliato' dopo soltanto sette partite di campionato. Nonostante le notizie che suggerivano Luciano Spalletti come sostituto di Giampaolo, sembra che il Milan abbia optato per un altro ex allenatore dell'Inter.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Calciomercato

Pioli è pronto a firmare il suo contratto, ma i tifosi rossoneri non hanno preso bene la notizia. L'hashtag #PioliOut ha persino raggiunto la tendenza numero uno in Italia su Twitter. Nonostante tutto, bisogna guardare al futuro e il modo migliore per farlo è cercare di prevedere come si schiererà il Milan sotto la guida del nuovo allenatore. Pioli solitamente preferisce giocare con un 4-3-3, proprio come hanno fatto nel recente passato sia Vincenzo Montella che Gennaro Gattuso.

In porta il titolare sarà senza ombra di dubbio Donnarumma, mentre la linea difensiva vedrà due ballottaggi con Calabria e Musacchio che dovranno stare attenti alla concorrenza di Conti, Duarte e Caldara; gli altri che completeranno il reparto saranno con ogni probabilità Hernandez e Romagnoli. A centrocampo ci potrebbero essere molti dubbi per Pioli che, come prima cosa, dovrà scegliere chi sarà il regista tra Biglia e Bennacer, mentre ai lati si giocheranno il posto Kessiè, Calhanoglu, Bonaventura e Paquetà.

In avanti l'unico ballottaggio sembra riguardare l'attaccante sinistro con Rebic che dovrebbe avere il ruolo di titolare, ma con Leao pronto ad insidiarlo; a completare il tridente ci saranno Piatek e Suso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto