Nella scorsa giornata di campionato abbiamo assistito a risultati sorprendenti, soprattutto fra le squadre di vertice, con Juventus, Inter e Napoli che hanno tutto pareggiato contro avversari di media e bassa classifica. Si è discusso molto in tante trasmissioni televisive sull'occasione persa da Inter e Napoli che non hanno saputo sfruttare il pareggio della Juventus a Lecce, ed a Tiki Taka, a tal riguardo ha parlato anche l'ex punta dell'Inter Alvaro Recoba. L'uruguaiano ha giustificando l'Inter per il pareggio e soffermandosi soprattutto sulla qualità della rosa bianconera e su quella dell'Inter.

'La rosa dell’Inter e quella della Juventus? Non sono paragonabili'

Secondo l'ex giocatore, 'la rosa dell'Inter e quella della Juventus non sono paragonabili' proprio perché i bianconeri hanno una profondità incredibile, se consideriamo anche gli esuberi che giocherebbero in qualsiasi squadra di vertice (su tutti Mandzukic). Secondo Recoba, l'Inter fa fatica a giocare 38 partite di campionato e le altre di Champions League e Coppa Italia con solo 13-14 giocatori titolari, in quanto di fatto sono sempre gli stessi quelli schierati dal tecnico dell'Inter Antonio Conte.

Secondo Recoba, giocare in tre competizioni per l'Inter è una "penalità" non indifferente, proprio per questo a suo avviso il tecnico pugliese avrebbe ragione quando dice che ha bisogno di rinforzi di mercato e di essere preoccupato per il fatto che giocano sempre gli stessi.

Fra l'altro nell'intervista post Brescia-Inter, lo stesso Conte ha sottolineato e ribadito le proprie preoccupazioni sul fatto che i suoi giocatori hanno disputato 7 partite in 20 giorni, e sono sempre gli stessi a giocare.

Il mercato dell'Inter

Pare probabile quindi che a gennaio l'Inter ritorni in maniera massiccia sul mercato, non solo per rinforzare il centrocampo, ma anche per dare alternative al settore avanzato.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Calciomercato

Sicuramente, la necessità principale riguarda il centrocampo, con un giocatore che possa dare un'alternativa a Brozovic o eventualmente giocarci insieme: piacciono in tal senso Rakitic e Vidal del Barcellona, che in questo momento stanno trovando poco spazio nel centrocampo catalano.

Fra l'altro Vidal, in una recente intervista, ha sottolineato come attualmente non sia felice del suo impiego al Barcellona e che spera di avere più minutaggio. Se quindi le cose non cambieranno da qui a gennaio, è probabile che il cileno chieda la cessione e quasi sicuramente apprezzerebbe essere allenato dal suo ex tecnico alla Juventus Antonio Conte, con il quale ha vinto diversi scudetti.

Intanto ieri sera la squadra del tecnico pugliese ha ottenuto un'importante vittoria in campionato contro il Brescia grazie a due dei giocatori più impiegati da Conte nelle ultime partite, ovvero Lautaro Martinez e Romelu Lukaku.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto