Si alternano voti alti e bassi nelle pagelle di Milan-Napoli, anticipo della tredicesima giornata di serie A che si è concluso sul risultato di 1-1.

I partenopei sono passati in vantaggio con una rete di Lozano, ma i rossoneri hanno replicato già alla mezz'ora pareggiando con Bonaventura. Il pari non è un risultato che accontenta le due formazioni, che rimangono lontane dai rispettivi obiettivi. In particolar modo il Napoli, che dopo questo risultato si allontana ancor più dalla vetta, visto che la Juventus ha espugnato il campo dell'Atalanta.

Le pagelle del Milan

Donnarumma 6.5: subisce un gol senza particolari colpe, poi però è sempre sicuro.

Conti 6: tiene bene il suo binario, è un giocatore che sta crescendo sotto tutti i profili.

Musacchio 6: tiene botta interrompendo tante trame dei partenopei.

Romagnoli 6: fatica a trovare dei punti di riferimento, si arrangia con l'esperienza.

Hernandez 6.5: un treno sulla corsia sinistra, dai suoi piedi nascono le iniziative più importanti.

Paquetà 6: prima da interno di centrocampo e poi come esterno offensivo, dà davvero tutto quello che ha.

Biglia 5.5: poco lucido, sbaglia diversi palloni e ne perde altri pericolosi. Dal 73' Calabria 6: sufficienza meritata, se non altro perché gioca in un ruolo non suo.

Krunic 6.5: una partita decisamente positiva la sua, che fornisce l'assist a Bonaventura ma sopratutto è sempre nel vivo del gioco.

Rebic 5.5: scende in extremis in campo per l'infortunio di Suso nel riscaldamento. Non sfrutta l'occasione e resta negli spogliatoi all'intervallo, anche lui per infortunio. Dal 46' Kessie 6: ci mette il fisico più che la tecnica, strappa la sufficienza.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Milan SSC Napoli

Piatek 5: il suo è uno dei voti peggiori in queste pagelle. Mai pericoloso, quando ha l'occasione per colpire non la sfrutta. Dal 85' Leao ng: troppo poco in campo.

Bonaventura 6.5: schierato in zona offensiva riesce a esprimere meglio il suo potenziale. Non è un caso che sia lui a segnare il gol dell'1-1.

I voti del Napoli

Meret 6: subisce un gol ma senza particolari colpe.

Di Lorenzo 5.5: Bonaventura è un cliente scomodo che non gli permette di affacciarsi in avanti.

Maksimovic 6: tenere a bada Piatek di questi tempi non è impresa impossibile.

Koulibaly 6.5: che sia nel gioco aereo o in quello palla a terra, lui le prende quasi tutte.

Hysaj 5.5: non è al meglio, soffre sul binario sinistro.

Callejon 6: un'ora giocata senza troppi sussulti. Dal 60' Mertens 6: non riesce a fare meglio del compagno.

Zielinski 5.5: un passo indietro rispetto al solito, gli manca la brillantezza dei giorni migliori.

Allan 6.5: il migliore del Napoli, corre tanto ed è impossibile pensare ad una linea mediana senza di lui.

Elmas 5.5: schierato dall'inizio, delude le aspettative.

Lozano 6.5: Ancelotti gli dà fiducia e il messicano la ripaga segnando la rete del vantaggio partenopeo. Dal 84' Llorente ng: anche per lui sgoccioli di match, non incide.

Insigne 6: dai suoi piedi nasce l'occasione che porta al gol di Lozano, poco dopo un'ora di gioco deve uscire per infortunio, peccato. Dal 65' Younes 5.5: gioca una mezzora senza lasciare traccia del suo talento.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto