La Sampdoria, vista anche la delicata posizione in classifica, deve rinforzarsi. Ranieri ha chiesto pedine in difesa e in attacco ma, qualora venisse ceduto un titolare, anche il centrocampo andrebbe ritoccato. Osti & co. sono a lavoro per migliorare l'organico e regalare al mister gli elementi necessari per evitare alla squadra una retrocessione che sarebbe a dir poco fallimentare. Visti i tanti nomi accostati finora ai blucerchiati urge fare chiarezza, reparto per reparto, sullo stato delle varie trattative e sulle eventuali difficoltà incontrate per portarle a termine.

In porta confermato Audero, per la difesa si pensa al ritorno di Silvestre

La dirigenza della Samp conferma la fiducia ad Audero, nonostante le voci. Il giovane portiere è stato un investimento importante per la società e non si ha fretta di cederlo salvo proposte irrinunciabili. Il grave infortunio di Ferrari, che lo terrà out probabilmente fino a fine stagione, costringe la Sampdoria ad intervenire nel reparto arretrato. Ferrero vorrebbe dare fiducia a Murillo, visto anche l'obbligo di riscatto fissato intorno ai 14 milioni di euro, prendendo una valida riserva.

Ecco dunque che i nomi caldi accostati aI blucerchiati sono i due ex Tonelli e Silvestre. L'unica riserva, che frena la dirigenza nel dare l'affondo decisivo, è legata alla tenuta fisica dei due difensori. Le trattative potrebbero sbloccarsi a metà Gennaio, sfruttando magari qualche occasione low cost.

Il centrocampo è confermato ma la trequarti andrà ritoccata

Se in mezzo al campo non dovrebbero esserci innesti di peso, ci sarà di rivedere la trequarti offensiva ma anche gli esterni.

Rigoni molto probabilmente tornerà allo Zenit, visti i problemi di ambientamento mostrati finora mentre si sta riflettendo su Gonzalo Maroni. L'argentino, ex Boca Juniors, è in prestito con un diritto di riscatto fissato a 15 milioni ma finora, salvo sporadiche apparizioni in amichevole e in Coppa Italia, non ha trovato spazio. Il talento del giocatore non si discute ma, in un campionato duro come quello italiano, bisogna giocare con continuità per emergere quindi potrebbe anche tornare in Argentina.

Per sostituire Rigoni si pensa al prestito di Younes dal Napoli. Nelle ultime ore inoltre il Torino ha mostrato interesse per Ramirez ma la Sampdoria ha chiesto una cifra intorno ai 13 milioni, ritenuta troppo alta per i piemontesi.

Da Defrel a Petagna, sono tanti i nomi per l'attacco

Con Caprari pronto a partire per trovare spazio, si aprono diverse piste per l'attacco blucerchiato. Ranieri ha chiesto una prima punta, capace di segnare con continuità e la dirigenza sta valutando diverse opzioni. La prima è quella che porterebbe ad uno scambio tra Caprari e Defrel con il Sassuolo. L'attaccante, ex Roma, lasciò un bel ricordo alla Samp nonostante preferì altri lidi in estate e non è da escludere un nuovo tentativo in questa sessione di Calciomercato.

Anche la Spal punta Caprari ed offrirebbe in cambio Petagna. Osti ha provato anche a chiedere informazioni all'Atalanta per Barrow, ricevendo come risposta una richiesta di almeno 15 milioni. Decisamente troppi. Non sono inoltre da escludere nomi a sorpresa così come il ritorno di Eder.

Segui la nostra pagina Facebook!