La vittoria in Coppa Italia contro l'Ascoli non è bastata a Thiago Motta per placare le voci di un possibile esonero. Le attenzioni del Genoa sono tutte rivolte al campionato e alla trasferta, probabilmente decisiva, contro il Lecce al Via del Mare. Se il Grifone dovesse perdere anche questo scontro salvezza allora il tecnico italo brasiliano potrebbe essere sostituito.

Thiago Motta sarebbe a rischio

Un eventuale esonero rappresenterebbe il terzo cambio della stagione genoana, il sesto negli ultimi due anni che hanno visto sedere sulla panchina del Genoa mister Ballardini, Juric, Prandelli, Andreazzoli, Motta e, in caso, appunto un nuovo tecnico.

in particolare Diego Lopez rappresenterebbe il nuovo nome in ottica Genoa, con il ds Marroccu, in procinto di entrare a far parte dell'entourage del Grifone, che avrebbe segnalato il nome dell'ex tecnico di Cagliari, Palermo, Bologna e Penarol in caso di necessità. Nelle scorse ore è filtrata l'indiscrezioni secondo cui il mister uruguaiano sarebbe al lavoro per risolvere il contratto con la sua attuale squadra, il Penarol, con il susseguirsi di rumors che lo vedrebbero tra i primi candidati alla panchina del Genoa.

In realtà, in queste settimane, Diego Lopez aveva già declinato la corte del Brescia di Cellino, che alla fine aveva ripiegato su Grosso, per poi sollevarlo dall'incarico in favore dell'ex Corini.

Lopez nome caldo, Ballardini ipotesi difficile

Il nome di Diego Lopez adesso è finito prepotentemente in orbita Genoa, dopo l'esclusiva di Matteo Angeli di Antenna Blu e le conferme apparse sull'edizione genovese de La Repubblica.

In caso di malaugurato ko a Lecce, Preziosi potrebbe quindi virare su Lopez, evitando di richiamare uno dei più acclamati dal popolo rossoblu, che in un momento così difficile vorrebbe in panchina il mago delle salvezze Davide Ballardini.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Genoa

I rapporti tra il ravennate e il presidente Enrico Preziosi sono ormai compromessi, visto e considerato che il patron del Genoa lo aveva definito scarso dopo averlo esonerato con il club in medio alta classifica. Richiamarlo significherebbe smentire se stesso e le sue scelte, ancora una volta rivelatesi deleterie per il Genoa.

Il passaggio del turno in Coppa Italia contro l'Ascoli perlomeno ha dato un po' di ossigeno al giovane allenatore del Grifone, difeso a spada tratta dall'ex compagno di squadra Goran Pandev, spesso schierato tra i titolari da mister Motta.

"Contro l'Ascoli non è stata facile ma alla fine ce l'abbiamo fatta. Penso che dobbiamo stare tutti più tranquilli in questo periodo sfortunato dove tutto gira male. Esonero del mister? Abbiamo bisogno di fare gol, ci vuole tempo per assimilare i suoi schemi di gioco".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto