La Juventus in questo inizio stagione ha dimostrato di avere una rosa all'altezza delle competizioni che sta disputando, in Champions League si è qualificata agli ottavi dopo quattro partite del girone mentre fino alla giornata precedente era prima in classifica in Serie A davanti all'Inter di Conte. Proprio domenica c'è stato il sorpasso della squadra interista che ha evidentemente approfittato del pareggio della Juventus rimediato all' 'Allianz Stadium' contro il Sassuolo per 2 a 2. Nel post partita il tecnico bianconero Maurizio Sarri ha spiegato il problema che in questo momento la Juventus potrebbe avere, ovvero la mancanza di stimoli nei confronti di una competizione nella quale oramai trionfa da ben otto stagioni consecutive.

Per Sarri 'Inconsciamente la Juventus ha più motivazioni in Champions che in Serie A'. Parole che di sicuro non hanno fatto piacere ai tanti sostenitori bianconeri, che in queste stagioni hanno visto trionfare spesso la propria squadra in Italia.

'Inconsciamente la Juventus ha più motivazioni in Champions che in Serie A'

Potrebbe esserci quindi un problema di motivazione per la Juventus, che è stato superata dall'Inter in classifica nell'ultima giornata di campionato. Non è infatti la prima volta che la Juventus in questa stagione fatica ad ottenere vittorie, basti vedere i match contro Genoa ed Hellas Verona in cui i bianconeri hanno dovuto soffrire molto per strappare la vittoria.

Lo stesso Sarri nel post partita ha sottolineato che "Come sempre la gara post Champions è complicata per mancanza di energie nervose e mentali. E noi nel primo tempo ci siamo caduti in pieno". Non è quindi solo un fattore di motivazioni, ma anche la difficoltà nell'affrontare il campionato dopo aver dato tanto nella massima competizione europea. A pesare è stata anche la forma non ottimale di alcuni campioni della rosa bianconera, su tutti quella di Cristiano Ronaldo. Secondo Sarri infatti, nonostante sia in ripresa, il portoghese "deve ritrovare un pizzico di brillantezza per tornare al top".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

Certo, gli errori visti sul secondo gol (Cuadrado, de Ligt e quello finale di Buffon) sono stati decisivi ai fini del risultato ma è evidente la 'preoccupazione' di Sarri sul modo in cui i bianconeri affrontano la Serie A. In ogni caso, con un allenatore come Conte che guida l'Inter, Sarri non può permettersi che gli stimoli diminuiscano, considerando gli obiettivi stagionali della Juventus: cercare di trionfare in ogni competizione che affronta.

La prossima giornata di campionato

La prossima giornata di campionato sarà molto importante perché vedrà le prime due in classifica scontrarsi con due delle squadre più in forma del campionato: venerdì a San Siro è prevista Inter-Roma mentre il sabato sera all'Olimpico la Juventus affronterà la Lazio, che arriva da sette vittorie consecutive (sei in Serie A più una in Europa League).

La squadra di Inzaghi è terza in classifica a sei punti dalla Juventus ed in caso di vittoria si candida come terza incomoda per la vittoria del campionato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto