Uno dei migliori talenti emergenti del calcio italiano è sicuramente Sandro Tonali. Di lui si parla già da un paio di anni, ma in questa stagione sta vivendo la propria consacrazione al suo primo anno di Serie A. Classe 2000, il giovane centrocampista è stato uno dei grandi trascinatori del Brescia lo scorso anno, ricoprendo un ruolo fondamentale nella conquista della Serie B e anche in quest'annata è sempre uno dei migliori in campo, anche quando le Rondinelle escono sconfitte. La prossima estate potrebbe scatenarsi una vera e propria asta per la gioia del patron, Massimo Cellino, e su di lui ci sono infatti i due top club italiani, Inter e Juventus.

Inter e Juventus su Tonali

Inter e Juventus si preparano ad accendere il derby d'Italia anche sul mercato la prossima estate. Le due società, infatti, vorrebbero rivoluzionare il centrocampo. I nerazzurri hanno cominciato già da questa sessione, con l'arrivo di Christian Eriksen ormai certo. I bianconeri, invece, sembrano orientati a muoversi direttamente a giugno dopo aver fatto già un investimento importante su Dejan Kulusevski.

Uno dei principali obiettivi delle due società sembrerebbe essere appunto Sandro Tonali.

Marotta e Paratici, infatti, hanno sempre prestato attenzione ai grandi talenti del calcio mondiale, soprattutto se questi sono italiani. Il Brescia, dopo aver resistito agli assalti dei club interessati la scorsa estate, questa volta potrebbe prendere in considerazione la possibilità di cedere il giocatore. Tra l'altro, non è escluso che il commissario tecnico della Nazionale italiana, Roberto Mancini, possa decidere di convocarlo per gli Europei, nonostante la forte concorrenza in quel ruolo.

Eventualità che potrebbe far lievitare il valore del baby talento.

La richiesta del Brescia

Come detto, il Brescia potrebbe essere disposto a trattare la cessione di Sandro Tonali a giugno rispetto a quanto successo la scorsa estate. L'intenzione del patron, Massimo Cellino, infatti, era quella di tenere e mettere in vetrina il proprio gioiello, in modo da valorizzarlo ulteriormente. Qualche mese fa sarebbero state rifiutate alcune proposte inferiori ai quaranta milioni di euro.

Stando a quanto riportato da Tuttosport, le Rondinelle accetteranno di sedersi al tavolo delle trattative solo per offerte intorno ai cinquanta milioni di euro. Cifra che potrebbe essere abbassata solo dall'inserimento di qualche contropartita tecnica. In questo senso l'Inter potrebbe giocarsi qualche carta importante, su tutte Eddie Salcedo, attualmente in prestito al Verona, e qualche giovane attualmente in Primavera.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!