La Juventus si trova a fronteggiare un problema infortuni non di poco conto. La trasferta di Roma ha portato ulteriori due stop, non solo Demiral (che rientrerà la prossima stagione) ma anche il terzino De Sciglio è andato ko, subendo una elongazione del muscolo grande adduttore della coscia sinistra. Questo potrebbe significare uno stop di circa 10 giorni e quindi per tutto gennaio Alex Sandro sarà costretto a fare gli straordinari sulla fascia sinistra. Già nel match di Coppa Italia contro l'Udinese (finito 4 a 0 per gli uomini di Sarri) il nazionale brasiliano ha giocato di nuovo titolare, nonostante il tecnico toscano abbia cambiato otto giocatori rispetto al match di Serie A contro la Roma.

Alex Sandro sarà costretto quindi a giocare nelle prossime partite, con il calendario che vedrà i bianconeri affrontare dapprima il Parma il 19 gennaio all' 'Allianz Stadium', mercoledì 22 gennaio i quarti di finale di Coppa Italia contro la vincente di Parma-Roma (si disputerà giovedì 16 gennaio alle ore 20:45) e domenica 26 gennaio il match al 'San Paolo' contro il Napoli.

De Sciglio infortunato: Alex Sandro farà gli straordinari

Alex Sandro quindi sarà costretto a fare gli straordinari, anche perché non ci sono in rosa riserve di ruolo per la fascia sinistra.

Potrebbe essere adattato Danilo o Matuidi, come è già successo nel match di campionato contro la Spal. Le ultime indiscrezioni di mercato confermerebbero però l'interesse da parte della Juventus per un esterno sinistro del Nacional Montevideo, Matias Vina, che è in grado di disimpegnarsi come difensore centrale. Voci che però non trovano riscontro nelle parole di Paratici, che ha per l'ennesima volta ribadito nel pre-partita di Juventus-Udinese di Coppa Italia che la società bianconera non farà investimenti di mercato durante il mese di gennaio.

Di certo, in caso di emergenza, il tecnico Sarri potrebbero attingere non solo dalla Primavera ma anche dalla Juventus under 23. Nella rosa allenata da Fabio Pecchia come esterni sinistri ci sono Pietro Beruatto e Gianluca Frabotta: fra l'altro il primo è stato già convocato da Maurizio Sarri per il match di campionato contro la Spal, proprio per sopperire alle assenze difensive sulla fascia.

Il mercato della Juventus

Non è escluso che la Juventus possa cedere alcuni esuberi: in Coppa Italia Sarri ha schierato Bernardeschi mezzala, lasciando in panchina per l'ennesima volta Emre Can.

Il tedesco quindi potrebbe lasciare i bianconeri già a gennaio, piace al Paris Saint Germain ma anche al Tottenham di Mourinho. A rischio cessione anche Pjaca, che ieri è ritornato in campo dopo un' assenza lunga causa infortunio. Il giocatore lascerà Torino solo in caso di un progetto che lo possa valorizzare, altrimenti rimarrebbe a Torino per la gioia di Sarri. Il tecnico toscano ha infatti confermato in conferenza stampa che il centrocampista offensivo lo voleva al Napoli nel 2016, quando però il croato scelse di trasferirsi alla Juventus.

Segui la nostra pagina Facebook!