La Juventus si appresta ad affrontare la seconda parte della stagione con l'obiettivo di arrivare fino in fondo in tutte le competizioni. Serie A, Coppa Italia e soprattutto Champions League sono obiettivi dichiarati dalla società bianconera, che ha anche confermato per bocca del direttore sportivo Fabio Paratici che non ci saranno acquisti o cessioni significative nel mese di gennaio. Ci sono però giocatori che nella prima parte della stagione hanno deluso o comunque non hanno dato garanzia di continuità nelle loro prestazioni: su tutti spiccano i nomi di Mattia De Sciglio e di Federico Bernardeschi.

Il terzino si è disimpegnato molto bene come alternativa ad Alex Sandro sulla fascia sinistra ma nell'ultima partita in cui è stato schierato titolare nel suo ruolo da terzino destro (in Supercoppa Italiana) è stato uno dei peggiori in campo. Riguardo invece al nazionale italiano sicuramente da trequartista centrale non rende come invece succede da esterno offensivo. Secondo Tuttosport questi 6 mesi potrebbero essere decisivi su un'eventuale permanenza o meno dei due la prossima stagione.

Juventus, De Sciglio e Bernardeschi potrebbero essere ceduti in estate

Due dei giocatori più chiacchierati nella prima parte di stagione della Juventus sono sicuramente De Sciglio e Bernardeschi.

La dirigenza bianconera valuterà a fondo in questi mesi le loro prestazioni in quanto potrebbero anche essere ceduti in estate. Per loro non manca l'interesse di alcune società estere: ad esempio il terzino piace e molto al Paris Saint Germain, con il direttore generale della società francese Leonardo che ne è un grande estimatore. Per quanto riguarda Bernardeschi in estate era stato vicino al trasferimento al Barcellona, si era parlato di uno scambio con Rakitic che poi non si è concretizzato.

Potrebbe quindi riaprirsi la possibilità per il nazionale italiano di trasferirsi nella società catalana.

Il mercato della Juventus

Saranno valutati quindi De Sciglio e Bernardeschi ma non saranno i soli: la seconda parte della stagione sarà fondamentale anche per quei giocatori che hanno raccolto poco minutaggio con il tecnico Maurizio Sarri. Daniele Rugani ed Emre Can sono quelli più a rischio cessione: il toscano piace molto in Premier League ma dovrebbero rimanere a gennaio anche perché sarà importante valutare il recupero ottimale di Giorgio Chiellini.

Il centrocampista tedesco invece dovrà cercare di dimostrare di essere utile a Sarri. Il tecnico potrebbe decidere di iscriverlo alla lista Champions League per la seconda parte della stagione considerando l'infortunio di Khedira. Quest'ultimo dovrebbe rientrare a febbraio-marzo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!