Paulo Dybala è senza ombra di dubbio uno dei giocatori più in forma della Juventus. Il numero 10 bianconero, dopo un'estate travagliata nella quale è stato ad un passo dall'addio, si è ripreso il suo posto al centro del progetto juventino. Il giocatore ci ha messo sicuramente del suo, ma i meriti del rilancio di Paulo Dybala vanno sicuramente a Maurizio Sarri. L'allenatore ha saputo trovare la giusta collocazione in campo al numero 10 della Juventus e questa è stata sicuramente la vittoria più grande del tecnico. Nella gara contro la Roma, però, Maurizio Sarri ha sostituito Paulo Dybala e il giocatore non ha preso bene il cambio.

L'argentino ha detto qualcosa all'uscita dal terreno di gioco al suo allenatore e tutto questo a favore di telecamera. Ma, stando a quanto afferma il Corriere dello Sport, l'episodio si sarebbe risolto subito visto che Paulo Dybala e Maurizio Sarri, già negli spogliatoi dell'Olimpico, avrebbero avuto un gesto di intesa e non ci sarebbe stato nemmeno bisogno di scuse formali da parte del ragazzo.

Juventus, Dybala spesso polemico con i suoi allenatori

Paulo Dybala è sicuramente uno dei grandi campioni della Juventus, ma l'argentino fatica ad accettare i cambi dei suoi allenatori. Infatti, la scena di domenica sera, che ritraeva l'argentino con la mano sulla bocca che dice qualcosa rivolto verso Maurizio Sarri dopo il cambio contro la Roma non è nuova.

Dybala già nel 2017 si rese protagonista di un episodio analogo. Tre anni fa durante un Sassuolo - Juventus, l'allora tecnico bianconero Massimiliano Allegri lo richiamò in panchina e la Joya si rifiutò di dargli la mano. Al termine della partita Paulo Dybala chiese scusa al suo tecnico e il caso si chiuse immediatamente.

Il terzo episodio di stizza dell'argentino, invece, risale al 2019. La Juventus giocava contro il Parma e Paulo Dybala era un panchina. Allegri lo fece scaldare ma poi decise di non farlo entrare, la Joya non la prese bene e quando mancava qualche istante alla fine del match rientrò direttamente nello spogliatoi senza attendere il fischio finale del match.

Anche in quel caso Paulo Dybala si scusò e l'episodio si risolse. Dunque, l'argentino non è nuovo a queste lamentele e spesso anche suo fratello Guatavo riserva qualche tweet di stizza verso gli allenatori della Juventus. Dybala, però, tiene al club bianconero e la sua rabbia per i cambi è solo dovuta al fatto che vuole dare una mano ai compagni.

La Juventus starebbe pensando al rinnovo di Dybala

Paulo Dybala e la Juve, questa estate, sembravano ad un passo dal divorzio, ma questa ormai è acqua passata e adesso le parti sono più unite che mai. Infatti, il club bianconero sarebbe intenzionato a rinnovare il contratto dell'argentino e ci sarebbero stati già dei contatti. Dybala andrà in scadenza di contratto con la Juventus nel 2022 e l'impressione è che le parti possano prolungare fino al 2024.

Dybala guiderà l'attacco della Juventus in Coppa Italia

Questo pomeriggio, la Juventus si allenerà per preparare la gara degli ottavi di finale di Coppa Italia. Maurizio Sarri per questa sfida farà un po' di turnover, ma in attacco dovrebbe riproporre Paulo Dybala. Il numero 10 juventino dovrebbe agire al fianco di Gonzalo Higuain. Anche se sarà decisivo l’allenamento di questo pomeriggio per capire qual è lo stato di forma dei giocatori juventini. La sensazione, però, è che Paulo Dybala domani sera posa essere in campo dal primo minuto. Sarri per la sfida di Coppa Italia sarà costretto comunque a presentare delle novità viste le assenze di alcuni giocatori infortunati, ma potrà contare nuovamente su Bentancur.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!