Non c’è pace per il Parma. Dopo la sosta invernale in cui Roberto D’Aversa era riuscito a recuperare gran parte dei suoi infortunati, gli ultimi giorni sono stati decisamente infausti. Venerdì è arrivata la notizia di un nuovo stop per Gervinho, mentre ieri allo Stadium si è fermato - dopo nemmeno un tempo di gioco - Roberto Inglese. Ancora una volta è l’attacco il settore più colpito dalla sfortuna, gli ultimi due problemi fisici si vanno ad aggiungere all’assenza del lungodegente Karamoh, ancora ai box anche se in miglioramento.

Per fortuna del Parma sta decisamente bene Cornelius. Anche il danese tra novembre e dicembre è stato spesso fuori dai giochi per due infortuni, ora però è tornato e con lui al centro del tridente la manovra emiliana è sicuramente più ficcante. L’ex Atalanta è rientrato in squadra nella sfida contro i bergamaschi, un riscaldamento in vista dei match contro Lecce e Juventus che lo hanno visto protagonista con un gol in ogni gara.

Parma: infortunio muscolare per Inglese

La speranza in casa Parma è che il periodo d’oro di Cornelius, arrivato a 7 reti in questo campionato, continui, anche perché ieri si è fermato nuovamente Roberto Inglese.

Il centravanti gialloblu sembra non riuscire ad uscire dal tunnel degli infortuni. Al 44’ della sfida contro la Juventus è stato sostituito al termine di un azione di gioco in cui ha sentito “tirare” il flessore. L’uscita dal campo non è un buon segnale, ma la speranza è che il ragazzo si sia fermato in tempo in modo da non aver complicato le cose. Nelle prossime ore sosterrà gli esami del caso per capire se ci sarà o meno lesione muscolare, da questo dipenderà la lunghezza dello stop.

L’infortuno di Inglese tiene in ansia il Parma che ha già dovuto rinunciare al proprio attaccante praticamente per tutta la prima parte di stagione. Dal 21 ottobre al 3 gennaio il giocatore non è stato a disposizione di D’Aversa a causa di una brutta distorsione alla caviglia sinistra che gli ha fatto saltare ben 10 partite di fila. Al momento quindi sono 11 le presenze con due soli gol, contro Udinese e Torino.

Gervinho ko, il Parma spera di averlo per l’Udinese

L’altra questione scottante in casa Parma riguarda le condizioni di Gervinho. L’ivoriano non ha preso parte alla partita contro la Juve perché a rischio recideva per un problema muscolare alla coscia. La società ha comunicato che per questa settimana per lui è previsto un programma specializzato per cercare di contrastare l’arrivo di un nuovo infortunio. La sua situazione sarà monitorata giorno per giorno e ad oggi è impossibile sapere se ci sarà contro l’Udinese. Di sicuro non verranno presi rischi perché l’esterno d’attacco, fondamentale per il gioco di D’Aversa, è al quarto problema muscolare in stagione, il primo lo ha tenuto fuori quindici giorni a novembre, poi sono arrivati i due stop tra dicembre e gennaio.

Da valutare ci sono anche le condizioni di Grassi, anche lui nella morsa della sfortuna da molto tempo. Dopo essersi ripreso dal brutto infortunio al ginocchio, è stato fermato la settimana scorsa dalla lombalgia. Il centrocampista ha saltato la Juventus, ma ci sono speranze di rivederlo con l’Udinese. Questo il punto sugli infortunati di casa Parma, l’infermeria resta affollata, bisognerà capire se gli ultimi stop convinceranno gli emiliani a cambiare strategia anche sul mercato. Per ora l’unico acquisto è stato Kurtic, mentre Faggiano ha dichiarato di cercare un difensore centrale. In attacco per ora solo voci e nessuna mossa concreta, ma qualcosa potrebbe cambiare se dai test medici dovessero arrivare brutte notizie.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fantacalcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!