Il Parma può finalmente tornare a sorridere. Dopo mesi passati con l’infermeria piena, D’Aversa da questa settimana potrà lavorare con il gruppo praticamente al completo. Soltanto Karamoh è ancora fermo ai box e ne avrà fino a febbraio, per il resto - soprattutto in attacco - sono tornati in campo Inglese e Cornelius, il prossimo dovrebbe essere Gervinho.

Il tempo degli esperimenti ‘forzati’ per poter comunque mettere in campo un 4-3-3 competitivo sembra essere finito. I ducali, settimi in classifica e protagonisti di un ottimo campionato fino a questo momento, devono rialzarsi dopo la sconfitta di Bergamo, e farlo con quasi tutti gli effetti a disposizione sarà sicuramente più semplice.

Lunedì al Tardini arriva il Lecce, bisognoso di punti per continuare a correre verso la salvezza, e D’Aversa con ogni probabilità potrà di nuovo schierare un tridente vero e proprio, con un attaccante centrale e due esterni.

Parma: riparte il duello tra Inglese e Cornelius

Le buone notizie per il reparto avanzato del Parma sono arrivate dall’allenamento di ieri, il primo della settimana. Andreas Cornelius è tornato a lavorare a pieno regime con il gruppo e ha messo a segno anche uno gol nella partitella disputata verso la fine della seduta.

Il potente danese, già a segno cinque volte in questa stagione, sembra essere uscito dal tunnel dei problemi fisici con tre infortuni negli ultimi due mesi. Per due volte è stato il bicipite femorale a fare crack, poi è toccato alla coscia per un totale di sei assenze nelle ultime dieci gare. Con l’Atalanta è andato in panchina, D’Aversa non lo ha voluto rischiare nemmeno a gara in corso per evitare ricadute, ma con il Lecce ci sarà.

E’ ormai completamente ristabilito anche Roberto Inglese, rientrato in campo a gara in corso a Bergamo dopo quasi tre mesi di stop e nove gare consecutive saltate a causa di un problema alla caviglia sinistra. Il lungo periodo di stop forzato lo costringerà ad una lunga rincorsa per ritrovare la forma migliore ma il ragazzo scalpita e vuole tornare ad essere protagonista il prima possibile. A questo punto è molto probabile che contro il Lecce possa toccare proprio a Inglese giocare titolare nel tridente offensivo, rispetto a Cornelius sembra infatti più avanti avendo già testato le sue condizioni con l’Atalanta.

Ovviamente non può avere i novanta minuti nelle gambe e così è molto probabile che D’Aversa possa optare per una staffetta con il danese in campo nella ripresa.

Parma, verso il Lecce con un Gervinho in più

A completare il quadro delle buone notizie in casa Parma è stato ieri il presidente Pizzarotti che ha annunciato il rientro in campo di Gervinho. L’ivoriano ha lavorato a parte nel primo giorno di allenamenti ma l’infortunio muscolare che lo ha costretto ai box nelle ultime gare sembra essere vicino al completo riassorbimento. L’ex Roma tornerà quindi con ogni probabilità al suo posto e permetterà a sfrecciare su una delle due fasce mentre dall’altra ci sarà il baby gioiello Kulusevski.

Insomma il tridente titolare è di nuovo pronto e -nonostante non tutti siano in perfette condizioni -fisiche giocherà contro i salentini.

Guardando agli altri reparti non ci sarà Barillà squalificato, è da capire se sarà completato in tempo l’iter per tesserare Kurtic, primo colpo di mercato di gennaio, mentre non preoccupano le condizioni di Bruno Alves. Il portoghese ieri ha lavorato a parte per gestire i carichi di lavoro, nessun problema fisico quindi e presenza in campo lunedì sera pare assicurata.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fantacalcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!