Arrivano indiscrezioni molto importanti per quanto riguarda il "Calciomercato allenatori" della Juventus. Stando a quanto riporta il noto quotidiano la Repubblica, infatti, la Juventus starebbe pensando di puntare su Joseph Guardiola per la prossima stagione. Il presidente Andrea Agnelli lo considererebbe il tecnico migliore al mondo insieme a Jürgen Klopp del Liverpool. La Juventus lo avrebbe già cercato nella scorsa sessione di calciomercato estivo, prima di decidere di puntare tutto su Maurizio Sarri.

Secondo la Repubblica, ci sarebbero vari indizi che accosterebbero il tecnico spagnolo alla Juventus. Il tecnico del Manchester City non ha ancora rinnovato il suo contratto (che scadrà nel 2021) e la squadra è staccatissima dal Liverpool in Premier League.

Sarri, d'altra parte, ha dimostrato di non essere ancora adatto al mondo bianconero, probabilmente per il fatto che non ha i giocatori con le caratteristiche tecniche giuste per la sua idea di calcio. Guardiola, comunque, ha un ingaggio altissimo: 23 milioni di euro a stagione.

Il tecnico spagnolo è ancora molto attaccato all'Italia; ha giocato sia a Brescia che a Roma ed è un grande amico di Carlo Mazzone. L'allenatore catalano non ha mai allenato in Serie A, campionato che per lui potrebbe essere molto stimolante, dopo le esperienze in Spagna, Germania ed Inghilterra.

Mercato Juventus, la Repubblica: 'Agnelli monitora Pep Guardiola'

La Juventus, dal punto di vista economico, potrebbe permettersi Pep Guardiola.

Il club bianconero, infatti, ha aumentato il suo capitale di ben trecento milioni di euro. Altri introiti arriverebbero nel caso in cui la Juventus dovesse andare avanti in Champions League. Stando a quanto scrive il quotidiano la Repubblica, Maurizio Sarri potrebbe restare a Torino solo se riuscisse a vincere la "coppa dalle grandi orecchie". La pista Guardiola, dunque, non sarebbe da escludere del tutto per la prossima stagione.

Intanto, la situazione alla Juventus non è ora delle migliori. La squadra ha subito due sconfitte in trasferta nelle ultime tre partite e non ha dimostrato di avere un'identità di gioco precisa. Le prossime partite saranno sicuramente molto importanti per il club bianconero, a partire dal match di campionato contro il Brescia. Ancora più importante sarà la sfida contro il Lione, valida per gli ottavi di finale di Champions League, in programma in Francia il prossimo 26 febbraio. In particolare, per quanto riguarda la squadra, sono preoccupanti la tenuta difensiva e il fatto che la Juventus faccia molta fatica a rimanere in vantaggio, come dimostra anche l'ultimo match contro il Verona.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!