Claudio Marchisio è stato uno dei riferimenti della Juventus dal 2008 al 2018, diventando anche uno dei beniamini dei sostenitori bianconeri. Il suo addio alla Juventus è stato accolto con enorme dispiacere dalla maggior parte dei tifosi ma con il senno di poi, l'ex centrocampista è convinto sia stata la scelta migliore.

A SportWeek Claudio Marchisio ha spiegato il motivo del suo addio, sottolineando come fu una sua decisione. Ha infatti dichiarato "Allegri ad inizio stagione mi disse che non sarei stato titolare e così ho deciso di andare via". Da lì è arrivata l'esperienza allo Zenit San Pietroburgo, durata appena una stagione a causa dell'ennesimo infortunio rimediato nella sua carriera da giocatore.

A settembre 2019 è arrivata la decisione di ritirarsi dal calcio giocato, dedicandosi alla nuova vita da imprenditore. A tal proposito si è soffermato sulla sua nuova agenzia di servizi denominata Mate, che si occupa nello specifico di social e sponsorizzazioni degli sportivi. L'obiettivo della sua azienda è che gli atleti debbano dedicarsi solamente allo sport, e non a questioni commerciali, da qui l'idea Mate.

'Sono rimasto in buoni rapporti con la Juventus'

Lo stesso Marchisio si è soffermato sulla Juventus, dichiarando "sono rimasto in buoni rapporti con la Juventus". Ha infatti sottolineato come sia stata anche una sua scelta quella di non intraprendere, almeno per adesso, l'esperienza da dirigente di una società di calcio.

Ha poi ribadito di essere ancora giovane e di avere tempo in futuro di collaborare, se ci saranno i presupposti, con la sua vecchia società Juventus. Si è soffermato anche sul modo in cui tifa la 'sua' Juventus, dichiarando "io sono tranquillo, i miei figli sono agitati. Guardano le partite con grande intensità e mi fanno tornare bambino.

A volte osservo più le loro facce di cosa accade in campo".

'Rigiocherei la finale contro il Barcellona'

Ovviamente non mancano i rimpianti per l'ex centrocampista della Juventus. Il più grande probabilmente è quello riguardante la finale contro il Barcellona nel 2015. Marchisio infatti ha dichiarato "rigiocherei quella finale, potevamo vincerla.

Inoltre ha sottolineato che avrebbe voluto cancellare anche una sconfitta a Torino rimediata contro il Catania quando alla guida tecnica della società bianconera c'era Ferrara. In quell'occasione capì che la Juventus avrebbe disputato una brutta stagione. Marchisio ha detto la sua anche su Maurizio Sarri, sottolineando come attualmente abbia ancora bisogna di tempo alla Juventus per promuovere il suo gioco. Ha poi dichiarato che il suo allenatore preferito è Jurgen Klopp e che lo vedrebbe bene alla guida tecnica della squadra bianconera. Marchisio ha svelato qual è stato il suo sogno da bambino realizzato grazie ai suoi anni alla Juventus, dichiarando "avrei voluto giocare con Del Piero, di cui avevo il poster in camera e l'ho realizzato".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!