In questi giorni, il capitano della Juventus Giorgio Chiellini è al lavoro per aiutare la società in questo momento di grande emergenza. Infatti, il difensore toscano è in costante contatto con il Presidente Andrea Agnelli e con Fabio Paratici per risolvere la questione legata al taglio degli stipendi dei giocatori. Chiellini si è reso disponibile a decurtarsi l'ingaggio e sta contattando i vari compagni di squadra per proporre diverse ipotesi. Il capitano della Juventus fino ad ora ha raccolto diversi pareri e soprattutto ha incassato la disponibilità dei calciatori più rappresentativi che sono pronti a venire incontro alle esigenze del club.

In modo particolare, come ha rivelato Tuttosport, Cristiano Ronaldo, Leonardo Bonucci e Gianluigi Buffon avrebbero offerto la massima collaborazione e sarebbero favorevoli al taglio degli stipendi. La volontà di tutti è quella di aiutare la società e, in prima fila, ci sono i campioni più rappresentativi come Chiellini e CR7 che sono disposti a rinunciare al loro ingaggio per il bene della Juventus.

La Juventus valuta diverse soluzioni

Giorgio Chiellini ha deciso di fare qualcosa di molto concreto per aiutare il suo club. Infatti, la società, visto lo stop delle competizioni a causa del Covid-19, non ha introiti perciò gli stipendi dei calciatori pesano sul bilancio bianconero. Per questo motivo, Giorgio Chiellini si è fatto portavoce della squadra e sta cercando di capire come potrà avvenire il taglio dei ingaggi.

Al momento, le parti in causa stanno valutando tre ipotesi: la prima opzione al vaglio prevederebbe il pagamento del mese di marzo con conseguente stop degli stipendi fino alla ripresa del campionato. Nella seconda ipotesi, invece, i calciatori potrebbero rinunciare a due ingaggi su quattro, nel periodo compreso tra aprile e giugno.

Mentre nella terza e ultima opzione le parti valuterebbero la sospensione di un mese e mezzo degli stipendi a prescindere dal fatto che le competizioni riprendano oppure no. Adesso resta solo da capire quale soluzione sceglieranno il capitano della Juventus e i suoi compagni di squadra. In ogni caso, la strada tracciata dai senatori è chiara, ovvero aiutare il club in questo momento di grande difficoltà.

Altri due giocatori della Juventus hanno lasciato l'Italia

In questo momento di grande emergenza, la Juventus sta facendo di tutto per stare vicina ai suoi giocatori. La società, nel periodo di quarantena, ha cercato di aiutare i suoi campioni offrendo vari servizi e, inoltre, ha sottoposto tutti i suoi calciatori al tampone per il Coronavirus. Quando la Juventus ha conosciuto i nomi dei giocatori che erano risultati negativi ai test, ha deciso che chi avesse voluto avrebbe potuto ricongiungersi alle rispettive famiglie. Per questo motivo, i vari Pjanic, Higuain, Khedira e Douglas Costa hanno lasciato Torino per raggiungere i propri cari. Nelle ultime ore, anche altri due calciatori bianconeri hanno deciso di tornare in patria e di abbandonare momentaneamente l'Italia.

Infatti, Danilo e Alex Sandro, nella giornata di ieri, sono volati in Brasile. I calciatori che hanno scelto di lasciare Torino, però, al loro rientro in Italia dovranno stare per 14 giorni in isolamento volontario come prevede il decreto del governo per le persone che rientrano dall’estero.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!