La Juventus è stata la prima società di Serie A che ha dovuto affrontare l'emergenza legata al Coronavirus. Infatti, l'11 marzo scorso, il club bianconero annunciò che Daniele Rugani era risultato positivo al Covid - 19. Dopo la positività del numero 24 juventino, il club ha dovuto controllare tutti i suoi calciatori per capire chi, oltre a Rugani, avesse contratto il virus. Fortunatamente, solo Paulo Dybala e Blaise Matuidi sono stati contagiati, mentre gli altri calciatori sono risultati tutti negativi al tampone. Chiaramente i tre bianconeri che hanno preso il Coronavirus hanno dovuto seguire un programma molto rigido di isolamento.

Rugani è rimasto isolato al JHotel, mentre Matuidi e Dybala sono rimasti presso le loro abitazioni. Per alcuni di loro l'isolamento sta per finire anche se ovviamente continueranno a rimanere a casa per rispettare il decreto del governo. Blaise Matuidi, nella giornata di domani mercoledì 1º aprile, concluderà il suo periodo di quarantena. Dybala, invece, ne avrà ancora per un po'.

I giocatori della Juventus stanno per terminare la loro quarantena

Il 17 marzo, scorso Blaise Matuidi è risultato positivo al Coronavirus. Il francese non ha accusato sintomi particolari e dal quel giorno ha proseguito la sua quarantena presso il suo domicilio torinese. Adesso il periodo di isolamento di Matuidi sta terminando e da domani potrà tornare alla normalità.

Il francese, però, per avere la certezza di essere guarito dovrà essere sottoposto a due tamponi in meno di 24 ore e entrambi dovranno essere negativi. Lo stesso iter lo dovrà seguire anche Paulo Dybala. L'argentino, però, è risultato positivo al Covid - 19 lo scorso 21 marzo, perciò la sua quarantena durerà ancora per qualche giorno.

Inoltre, l’attaccante della Juventus, rispetto ai compagni, ha avuto dei sintomi più forti e come ha rivelato lui stesso per qualche ha fatto fatica a respirare. Adesso Dybala sta meglio e presto saprà se è guarito dal Coronavirus.

Alcuni giocatori della Juventus sono all'estero

Nelle scorse settimane, la Juventus ha deciso di lasciar partire alcuni dei suoi giocatori.

Infatti, molto bianconeri avevano le loro famiglie all'estero e vista l'emergenza sanitaria il club ha deciso che alcuni suoi tesserati potevano raggiungere i loro cari. La Juventus, ovviamente, ha fatto partire solo i calciatori che sono risultati negativi al tampone del Covid - 19. I campioni juventini che hanno scelto di lasciare l'Italia sono Gonzalo Higuain, Sami Khedira, Miralem Pjanic, Alex Sandro e Danilo. Questi giocatori quando rientreranno a Torino dovranno mettersi in isolamento volontario per 14 giorni come prevede il decreto per le persone che rientrano dall'estero.

Per la Juventus la salute è la priorità

Al momento, la Juventus non ha ancora fissato una data per la ripresa degli allenamenti.

Infatti, il club bianconero da la priorità assoluta alla salute, perciò finché la situazione sanitaria non sarà migliorata la squadra di Sarri non riprenderà la preparazione. Ad oggi, dunque, è impossibile fare delle previsioni perché non si sa come evolverà la situazione del Coronavirus. Nella giornata di ieri, però, l'istituto Einaudi ha pubblicato uno studio secondo il quale in Piemonte verso il 15 aprile si dovrebbe arrivare agli zero contagi. Dunque se fosse così, in quei giorni, la Juventus potrebbe iniziare a pensare ad una possibile data per la ripresa degli allenamenti. I bianconeri potrebbero ritrovarsi verso il 1º maggio. Inoltre, la Juventus deve richiamare i giocatori che sono all'estero e che al loro rientro dovranno stare in isolamento per 14 giorni.

Il club di Agnelli potrebbe decidere di far tornare i calciatori che sono tornati in patria dopo Pasqua.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!