La situazione societaria del Milan, soprattutto dopo l'addio di Boban, non tranquillizza i tifosi. Quello che però sembra certo è che l'attuale proprietario, il fondo Elliott, vuole continuare a guidare la società milanese. Questo potrebbe significare che difficilmente la famiglia Singer deciderà di cedere la proprietà. Dopo l'addio di Boban, a rischio sarebbe anche la posizione dirigenziale di Paolo Maldini, che sta recuperando dalla positività al virus. Pieni poteri a Gazidis, che potrebbe affidare la guida tecnica della squadra a Ralf Rangnick. Nelle ultime ore ci sarebbe stato un rallentamento nel raggiungere un'intesa contrattuale con l'ex Lipsia ma l'idea resta quella di affidarsi al tecnico tedesco.

Proprio finché non sarà definita la guida tecnica, difficile che il Milan possa concentrarsi sul mercato. Quello che sembra certo però è che il punto di riferimento del settore avanzato possa essere la punta croata Ante Rebic anche la prossima stagione. La prolificità del classe 1992 rappresenta infatti una garanzia importante per il Milan.

Milan, Rebic dovrebbe essere il punto fermo anche la prossima stagione

A favorire la permanenza di Rebic ovviamente l'intesa raggiunta la scorsa stagione per l'acquisizione del croato dall'Eintracht Francoforte. L'ex Fiorentina infatti è arrivato al Milan in prestito biennale con diritto di riscatto a 40 milioni di euro. La società di Elliott avrà quindi tempo un'altra stagione per valutare il riscatto.

Di certo difficilmente sborserà i 40 milioni di euro dell'intesa con la società tedesca, considerando che il croato è in scadenza di contratto a giugno 2022. A giugno 2021 infatti la punta sarà ad un anno dalla scadenza della sua intesa contrattuale con l'Eintracht Francoforte. Come è noto, con la società tedesca è stato imbastito uno scambio, Rebic è arrivato a Milano mentre nella città tedesca si è trasferito André Silva.

Il mercato del Milan

Se da una parte sembra certa la permanenza al Milan di Ante Rebic anche la prossima stagione, difficile (se non improbabile) dovrebbe essere quella del portiere Gianluigi Donnarumma. Come è noto infatti il nazionale italiano va in scadenza di contratto a giugno 2021. Considerando che non si parla di rinnovo di contratto, il Milan dovrà cederlo in estate per evitare di perderlo a parametro zero.

Su di lui ci sarebbe l'interesse del Chelsea. Secondo le ultime indiscrezioni di mercato lanciate dal Sunday Express, la società inglese sarebbe pronta ad offrire 60 milioni di euro più il cartellino del portiere Kepa per arrivare al nazionale italiano. Su quest'ultimo però ci sarebbe anche l'interesse della Juventus e del Paris Saint Germain. I bianconeri potrebbero investire su Donnarumma solo in caso di partenza del portiere Szczesny

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!