Uno dei centrocampisti che ha fatto la storia della Juventus è sicuramente Mauro German Camoranesi. Argentino di nascita ma naturalizzato italiano per le sue origini, è ricordato da molti anche per essere stato parte integrante della selezione dell'Italia campione del mondo a Germania 2006. Di recente l'ex centrocampista della Juventus è stato ospite nella trasmissione 'A casa con la Juve' organizzata via web da Juventus Tv.

Tanti gli argomenti affrontati dall'argentino, dal rapporto con alcuni suoi ex compagni bianconeri alle multe rimediate quando era giocatore. Si è poi soffermato sulla sua passione per la musica.

Proprio in merito alla sua esperienza alla Juventus, ha detto che appena arrivato dall'Hellas Verona ha avuto difficoltà ad adattarsi per la sua timidezza. L'argentino ha ricordato in particolar modo il suo rapporto con David Trezeguet. Ha infatti dichiarato che inizialmente nutriva una certa antipatia nei confronti della punta francese. Ha poi aggiunto: "David è un personaggio che ho conosciuto con il tempo. Lui ti guarda sempre dall'alto e pensavo ma chi si crede di essere questo", ma poi nel corso degli anni sono diventati grandi amici.

Camoranesi e le multe rimediate da giocatore della Juventus

Mauro German Camoranesi ha raccontato un aneddoto particolare, quello delle multe rimediate alla Juventus.

Ha infatti sottolineato come queste fossero dovute al ritardo con cui arrivava agli allenamenti. Una volta fu il papà a rivelargli il motivo di questo 'difetto': "Stai tranquillo ce lo hai nel sangue, io ero come te".

Lo stesso Camoranesi ha anche parlato di uno dei gol a cui è rimasto affezionato, quello del 2-2 contro il Bologna al 93° minuto, nel 2003.

Un gol sicuramente inusuale per l'argentino dato che è arrivato di testa, aggiungendo: "Alla Juventus avevamo quello spirito di non mollare mai ed è per questo che ci sono affezionato".

Camoranesi e la presunta chiacchierata al telefono con Maradona nel 2006

Mauro German ha poi ricordato con piacere la vittoria del mondiale 2006 in Germania.

Proprio in quell'occasione, il giorno prima della finale contro la Francia, l'assistente allenatore di Lippi, ovvero Ciro Ferrara, lo avrebbe fatto parlare con Diego Armando Maradona.

A tal riguardo Camoranesi ha dichiarato: "Io sono ancora convinto ancora oggi che era Maradona al telefono. Non toglietemi questa soddisfazione". Ha infatti ribadito che l'ex numero 10 partenopeo è sempre stato un idolo per lui. Il Pibe de Oro gli avrebbe detto che l'Italia avrebbe conquistato la Coppa del Mondo.

Infine c'è stato un piccolo riferimento al rapporto di amicizia rimasto con alcuni suoi ex compagni. Camoranesi ha dichiarato che è rimasto in contatto con Tudor, che vede spesso Ferrara in televisione, mentre Davids lo incontra a volte allo stadio.

Ovviamente è rimasto solido il rapporto con David Trezeguet, suo compagno di stanza negli anni alla Juventus.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!