L'Inter starebbe continuando a cercare il sostituto di Lautaro Martinez, nonostante la trattativa con il Barcellona non sia ancora decollata del tutto. Da un lato ci sarebbe il "Gallo" Andrea Belotti come potenziale erede del "Toro" argentino, e dall'altro potrebbe spuntare l'ex milanista (di passaggio) Pierre-Emerick Aubameyang, attualmente in forza all'Arsenal. Secondo il Corriere dello Sport, il centravanti granata sarebbe il preferito di Antonio Conte come spalla di Romelu Lukaku per la prossima stagione.

Ovviamente, prima di tentare l'affondo, il club milanese vorrebbe fare chiarezza sul futuro di Lautaro.

Solo nel momento in cui dovesse esserci la fumata bianca con il Barcellona, partirebbero le trattative per il bomber che andrebbe a occupare il posto lasciato vacante dal centravanti argentino. Edinson Cavani potrebbe essere la nuova punta da prelevare a parametro zero, ma l'attuale giocatore del Paris Saint-Germain (in scadenza di contratto) ha un ingaggio giudicato troppo elevato per un calciatore che a febbraio ha compiuto 33 anni.

Andrea Belotti pare sia stato indicato espressamente da Conte alla società milanese. Il bomber del Torino per caratteristiche tecniche e per il suo carattere combattivo potrebbe fungere da partner d'attacco ideale per Lukaku. L'Inter avrebbe già contattato il club del presidente Cairo per tastare il terreno in vista di un'eventuale trattativa.

Il calciatore sarebbe ben lieto di fare un ulteriore salto di qualità in carriera, approdando in una squadra che ha l'obiettivo di tornare ai vertici del calcio italiano e internazionale.

In questa fase, l'idea dei nerazzurri sarebbe quella di proporre accanto al conguaglio economico una contropartita tecnica gradita alla compagine torinese.

I nomi in ballo sarebbero quelli di Nainggolan (che rientrerà dal prestito al Cagliari), Gagliardini oppure Pinamonti. Quest'ultimo però dovrebbe essere prima riacquistato dal Genoa e poi girato al Torino che potrebbe quindi schierarlo come sostituto di Belotti.

Conte avrebbe dei dubbi su Aubameyang

Pierre-Emerick Aubameyang sarebbe un gradino indietro rispetto ad Andrea Belotti perché sul suo profilo ci sarebbe qualche piccola discrepanza tra i dirigenti dell'Inter e l'allenatore Conte.

Infatti, se la società lo vedrebbe bene come nuovo centravanti, il tecnico lo considererebbe più un vice-Lukaku che non un suo compagno per il reparto offensivo titolare. Il giocatore dell'Arsenal è più portato ad attaccare la profondità (movimento da prima punta) piuttosto che a spalleggiare il partner d'attacco.

Si tratta comunque di un calciatore di livello che ha sempre fatto bene da un punto di vista realizzativo. Infatti, in questi quattro anni giocati con le maglie di Borussia Dortmund e Arsenal, è riuscito a toccare quota 30 reti stagionali, e attualmente è già arrivato a 20 gol. L'Inter al momento sarebbe alla finestra per monitorare l'evoluzione della situazione contrattuale tra Aubameyang e i Gunners.

Il calciatore francese naturalizzato gabonese ha un contratto in scadenza a giugno 2021 e non ha escluso che possa cambiare aria. L'Arsenal, dal canto suo, continua a dichiarare di voler confermare il centravanti e di essere pronto a proporgli il prolungamento dell'accordo in essere. Di recente, però, intervenuto a TF1, Aubameyang ha detto che finora non gli è arrivata nessuna proposta concreta dal club britannico.

Ha aggiunto che, siccome ormai è giunto in una fase decisiva della sua carriera, vuole riflettere bene sul da farsi, spiegando che ovviamente il suo obiettivo principale è "vincere dei trofei", che sia all'Arsenal oppure altrove.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!