Clima nerissimo in casa Juventus dopo la brutta sconfitta subita contro il Napoli nella finale di Coppa Italia. Sfuma così il sogno dei tifosi bianconeri di realizzare il triplete. I supporters della Juventus, sui social, stanno criticando ferocemente Maurizio Sarri. La dirigenza del club sabaudo ha deciso di puntare sul tecnico di Figline l'anno scorso, esonerando Massimiliano Allegri (che, ricordiamolo, ha vinto undici trofei con la Juventus). Ora Sarri si giocherà tutto nelle ultime dodici partite di campionato e soprattutto nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Lione (all'andata la Juventus è stata sconfitta per uno a zero dalla squadra francese).

Ora la Juventus rischia seriamente di perdere lo Scudetto, considerata anche l'ottima stagione che sta disputando la Lazio di Simone Inzaghi. Proprio il club biancoceleste è riuscito a battere la Juventus nella finale di Supercoppa Italiana, disputata a dicembre. Naturalmente, i tifosi bianconeri non hanno gradito un'altra sconfitta in finale, questa volta contro il Napoli, e hanno sommerso di critiche l'allenatore di Figline, considerato non adatto alla Juventus.

Molto duro Marcello Chirico, noto giornalista di fede bianconera. Chirico ha infatti paragonato Maurizio Sarri a Gigi Maifredi. L' ex allenatore del Napoli, infatti, rischia di perdere tutto pur avendo Ronaldo, proprio come accadde con Maifredi, che poteva contare su Roberto Baggio.

Chirico: 'Sarri mi ricorda Maifredi, faceva prima a restare a Napoli'

Nel suo editoriale di ieri su Calciomercato.com Marcello Chirico, parlando di Sarri ha affermato: "Faceva prima a restarsene a Napoli e continuare a giocare con loro, fino ad ora tutti gli allenatori che si sono seduti sulla panchina della Juve la squadra non se la sono mai costruita, al massimo consigliavano qualche giocatore ma poi facevano con quello che gli passava la casa.

E quasi sempre hanno vinto. Solo il penultimo ha portato a casa cinque scudetti, tre Coppe Italia e due Supercoppe. Quello che c’è seduto adesso rischia di non portare un bel niente"

Il giornalista poi fa un paragone col passato: "Sarri e il sarrismo mi ricordano tanto Maifredi e il suo calcio-champagne.

Lui volle Luppi, De Marchi, Orlando per poter sviluppare il suo gioco spumeggiante. Perse tutto quello che c’era da perdere, pur avendo Roby Baggio. Il finale di Sarri potrebbe essere identico, pur avendo Ronaldo".

La Juve e il futuro di Sarri

Se la situazione dovesse precipitare, soprattutto se la Juventus dovesse essere eliminata dalla Champions League, non si esclude l'esonero di Maurizio Sarri già nel corso di questa stagione.

Sarri non è ancora riuscito a far coesistere due campioni assoluti come Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, mentre il reparto arretrato non si è mai dimostrato del tutto affidabile. Numerose critiche sono state ricevute dal tecnico della Juventus anche per quanto riguarda la scelta dei rigoristi.

I tifosi non hanno infatti gradito la scelta di far tirare il secondo rigore a Danilo, giocatore considerato poco adatto per una situazione di questo tipo. Grandi perplessità da parte dei supporters bianconeri, poi, per le scelte di mercato da parte della società. Un giocatore come Mario Mandzukic, ceduto nella scorsa sessione di calciomercato invernale, sarebbe forse potuto essere utile come spalla di Cristiano Ronaldo (che di fatto necessita di una prima punta per rendere al meglio, basti pensare ai tempi del Real Madrid ed alla sua intesa con Karim Benzema).

Intanto, stanno già iniziando i primi rumors per l'eventuale sostituto di Maurizio Sarri in caso di esonero. Uno dei nomi accostati più volte alla Juventus è quello dell'argentino Mauricio Pochettino.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!