Clima nerissimo in casa Juventus; la squadra bianconera ha perso la finale di Coppa Italia contro il Napoli, disputando una gara sicuramente non all'altezza delle aspettative e dei valori in campo. La Juventus partiva favorita contro una squadra sulla carta inferiore a livello tecnico. Ronaldo e compagni, però, non sono mai riusciti ad essere veramente pericolosi per la retroguardia partenopea; è stato invece il Napoli a creare più occasioni, colpendo anche un palo con Lorenzo Insigne.

Il migliore in campo per la Juventus è stato Gianluigi Buffon, a quarantadue anni. Questo dato la dice lunga sulla gara disputata dalla squadra bianconera.

Nel ciclone delle critiche è finito inevitabilmente Maurizio Sarri. La dirigenza bianconera l'anno scorso ha deciso di puntare su di lui, mettendo da parte Massimiliano Allegri. L'ex tecnico di Napoli e Chelsea avrebbe dovuto dare gioco alla Juventus, ma i risultati non ci sono stati. Sarri ha perso due finali: la Supercoppa Italiana contro la Lazio a dicembre e la Coppa Italia contro il Napoli. Il gioco della Juventus finora non ha mai convinto, senza contare poi che la squadra bianconera è stata sconfitta anche all'andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Lione, disputando l'ennesima brutta partita. Sarri potrebbe dunque essere già a rischio esonero.

Juventus, possibile esonero per Maurizio Sarri

Dopo la sconfitta nella finale di Coppa Italia contro il Napoli, Maurizio Sarri è tutt'altro che sicuro di rimanere sulla panchina bianconera per la prossima stagione. Dopo le buone premesse dello scorso anno, ora il rischio è che la Juventus non riesca a vincere nulla.

L'ex allenatore di Napoli e Chelsea si giocherà tutto in questi mesi estivi. Sarà fondamentale il ritorno degli ottavi di Champions League a Lione; il vero obiettivo della Juventus è infatti la vittoria della "Coppa dalle Grandi Orecchie" e, se dovesse ancora fallire, il suo esonero sarebbe praticamente certo.

Non dimentichiamo, infatti, che Sarri ha a disposizione la rosa più costosa della storia del calcio italiano; il rischio fallimento, e, di conseguenza, quello dell'esonero, al momento sono molto alti. Naturalmente la responsabilità delle brutte prestazioni della Juventus non è solo di Sarri; giocatori che dovevano essere al centro del progetto, come Pjanic, Rabiot e Ramsey non si sono dimostrati praticamente mai decisivi. Dybala e Ronaldo non sembrano ancora essere compatibili, mentre Higuain vorrebbe tornare in Argentina. La situazione potrebbe esplodere da un momento all'altro. Se Sarri dovesse essere esonerato, non si esclude che Agnelli decida di richiamare il suo grande amico Allegri per la panchina della Juventus.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!